Cuore libero<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Bobo Rondelli Cuore libero

2021 - Santeria/The Cage - Distribuzione Audioglobe

28/09/2021 di Arianna Marsico

#Bobo Rondelli#Italiana#Canzone d`autore

Cuore libero è il primo disco di Bobo Rondelli dopo ben quattro anni (Anime storte risale al 2018). Stavolta il cantautore livornese abbraccia atmosfere meno oscure regalandoci brani che starebbero benissimo anche solo chitarra e voce. Non mancano comunque i contributi dei fidati Stiv Lunardi e Simone Padovani, solo per citarne alcuni.

È un Bobo meno bohémien e per certi versi più pacificato e consapevole quello che traspare da questo lavoro. Babbo Apache dolcemente ci narra: “Babbo è il mio supereroe”. Un momento di tenerezza, lontano da quel Cos’hai da guardare che ha dato il titolo al libro.

L'angelo e il lupo fa tornare alla memora il rapporto tra il Piccolo Principe e la volpe, quasi si presta a essere una favola da raccontarsi e raccontare prima di addormentarsi e “fare sogni d’oro”. La bidonata ricorda un amore lontano nel tempo senza un filo di rancore: “Pensi di lasciare/ tracce nell’anima/ ma solo ricordi/
neppure gradevoli/ con frasi fatte/ rubate dai libri/ E nulla rimane/ eppure qualcosa/ mi rode l’anima/ ti voglio bene”.

Struggenti storie d’amore si affacciano in Falso Chagall e ne Il più bel teatro, bellissimi connubi tra arte e vita.  Dei versi come “E nei miei occhi da innamorato/ non puoi vedere il più bel teatro/ ciò che mi hai dato lo hai già pagato”, cantati con la voce quasi commossa di Bobo su una trama di archi e piano, meriterebbero uno spazio in una antologia.

L'infermiera è una figura quasi angelicata, superiore a tante umane facezie, anche se un qualcosa di istintivamente “animale” c’è anche in lei, per quanto al servizio della sua vocazione: “lei fiutava/ il dolore/ come un cane”.

Cuore libero è quasi un libro per fiabe per adulti, in fondo al quale non c’è un “vissero per sempre felici e contenti” ma un  mare di fragilità umane, da maneggiare con cura, come Sabrina.

Track List

  • Il punto immenso
  • Babbo Apache
  • L`angelo e il lupo
  • La bidonata
  • Falso Chagall
  • Sabrina
  • Il piu` bel teatro
  • Cuore libero
  • L`infermiera
  • Strada a senso inutile
  • Grazie del male
  • Se vuoi andare

Articoli Collegati

Bobo Rondelli

Live Report del 09/07/2020

Recensione di Laura Bianchi

Bobo Rondelli

Live Report del 15/09/2019

Recensione di Arianna Marsico

Bobo Rondelli

Live Report del 12/01/2018

Recensione di Arianna Marsico

Bobo Rondelli

Anime storte

Recensione di Arianna Marsico

Bobo Rondelli

Live Report del 07/05/2015

Recensione di Laura Bianchi

Bobo Rondelli

Come i carnevali

Recensione di Giuseppe Verrini

Bobo Rondelli

Live Report del 13/01/2014

Recensione di Laura Bianchi

Bobo Rondelli

A famous local singer

Recensione di Giuseppe Verrini

Bobo Rondelli

L'ora dell'ormai

Recensione di Alexandra Lagorio

Bobo Rondelli

Live Report del 24/06/2007

Recensione di Christian Verzeletti

Bobo Rondelli

Intervista 04/03/2003

Recensione di Christian Verzeletti

Bobo Rondelli

Disperati, intelletuali, ubriaconi

Recensione di Christian Verzeletti