Exit<small></small>
Italiana • Alternative • folk

Blindur Exit

2022 - La Tempesta Dischi / Believe

09/11/2022 di Arianna Marsico

#Blindur#Italiana#Alternative

Con Exit tornano i Blindur, il progetto di Massimo De Vita. Se la sua voce intensa e le emozioni che riusciva a procurarci con il suo folk erano stati la cifra stilistica dei lavori precedenti qui troviamo molto di più. Exit, in cui Massimo per la produzione si è avvalso anche della partecipazione di Marco Fasolo (Jennifer Gentle, I Hate My Village) e Daniele il Mafio Tortora (Daniele Silvestri, Max Gazzè, Diodato, tra gli altri) è per certi versi una visione. Una visione che invita a non chiudersi in sé stessi e a superare le paure della nostra quotidianità, a affrontare gli imprevisti: non a caso il booklet è una sorta di gioco dell’oca, con un bellissimo tabellone curato da Vincenzo Del Vecchio e Sigiu Bellettini.

E nell’aprirsi al mondo Exit non poteva che essere ricco di collaborazioni, oltre alla presenza dei fidati Carla Grimaldi (violino, viola, cori), Luca Stefanelli (basso, elettronica, cori) e Jonathan Maurano (batteria, drum machine, percussioni, cori), quasi a recuperare il tempo che ci è stato sottratto per stare insieme. La prima è con Rodrigo D’Erasmo nel singolo Stati d’agitazione, in cui il mito terribile di Crono diventa uno spunto per “il risveglio della ragione” e ricordarci “che oggi è il futuro”. Il suono ha un qualcosa di elegante grazie gli archi e insieme arcaico grazie alle percussioni. Eclissi si arricchisce della lap steel guitar di Roberto Angelini, nel disegnare un domani carico di speranze con linee ampie ed ariose.

Un sogno che si avvera è Mr. Happytime con J Mascis. La storia è quella di un supereroe per caso, su un sound prima fiabesco e beatlesiano che viene irradiato dalla chitarra dell’iconico membro dei Dinosaur JR.

Monique Honeybird Mizrahi impreziosisce con la sua voce La festa della luna, con un interessante intreccio tra il suo cantato in inglese (del cui effetto De Vita raccontato in un' intervista) e quello in italiano di Massimo.

Exit guarda al futuro, ma il futuro si basa anche sul passato, come mette in luce la tenerissima La casa degli spiriti. Un ritorno alla casa dell’infanzia, a quei cassetti e quei libri in cui c’era la felicità, tra un piano incerto e un’eco lontano che sembra venuta apposta per confortarti. Perché per tirare i dadi del gioco della vita in fondo non si può essere totalmente soli. E arrivati all’ultima casella, con la title – track, Massimo ci ricorda che prima o poi “staremo sempre insieme, nessuno piangerà/perché non moriremo/staremo solo muti/a contemplare il vuoto”.

Track List

  • 540 bar
  • Eclisse feat. Roberto Angelini
  • Sereno
  • Stati di agitazione feat. Rodrigo D`Erasmo
  • La casa degli spiriti
  • Mr. Happytime feat. J Mascis
  • La festa della Luna feat. Monique Honeybird Mizrahi
  • Secondo Giovanni
  • Adesso
  • Aar
  • Exit

Articoli Collegati

Blindur

Intervista 28/09/2022

Recensione di Arianna Marsico

Blindur

3000remiX

Recensione di Alfonso Fanizza

Recensione di Francesco Malta

Blindur

Intervista 19/04/2019

Recensione di Francesco Malta