3000remiX<small></small>
Italiana • Alternative • folk, rock, indie

Blindur 3000remiX

2020 - La Tempesta Dischi

05/11/2020 di Alfonso Fanizza

#Blindur#Italiana#Alternative

Nel 2019 il cantautore Massimo De Vita pubblicava, con lo pseudonimo Blindur, il suo secondo disco “A”, nel quale è contenuta la canzone dal titolo “3000X”, ballata alt – folk sul viaggio migratorio di una tribù in una surreale ambientazione post – apocalittica. A distanza di un anno, il cantautore napoletano decide di pubblicare un insolito Ep nel quale sono contenute sette versioni differenti e manipolate della medesima canzone, per l’appunto “3000X”.

Per l’occasione, Blindur si affida alle mani esperte ed eterogene, tra di loro, di sette tra i più interessanti e navigati musicisti, producer e dj della scena musicale nazionale ed internazionale, ottenendo, ovviamente, un insolito ma interessante risultato, proprio per le diverse peculiarità che ogni artista possiede.
Tra i manipolatori presenti nel disco troviamo, in apertura, Marco Messina (99 Posse), il quale attraverso la propria indole musicale ha dato al brano una veste tipicamente sperimentale. A seguire, la singolare versione dance elettronica dal tocco partenopeo dell’artista Whodamanny con il contributo della cantante Fabiana Martone a dare un tocco femminile al brano.
Interessanti anche i contributi alla causa da parte dei Sanacore All Stars con la loro immancabile impronta reggae, del rapper Speaker Cenzou e del suo inconfondibile stile, o la rilettura “stranger things” palermitana di Indigo. Mentre a cimentarsi in una rilettura musicale più psichedelica del brano ci pensano il musicista ADM e il duo toscano il MAGO.

Un lavoro atipico, una scelta inusuale niente male e che vale la pena di ascoltare.

Track List

  • 3000X Marco Messina remix
  • 3000X Whodamanny remix feat. Fabiana Martone
  • 3000X Sanacore All Stars remix
  • 3000X Indigo remix
  • 3000X il Mago remix
  • 3000X Sodo Studio (Speaker Cenzou) remix
  • 3000X ADM remix

Articoli Collegati

Recensione di Francesco Malta

Blindur

Intervista 19/04/2019

Recensione di Francesco Malta