La Porta Del Mondo<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Beppe Giampà La Porta Del Mondo

2020 - Senza Base Records

15/06/2020 di Marcello Matranga

#Beppe Giampà#Italiana#Canzone d`autore #Senza Base Records #Cesare Pavese #Canzone d`autore

Scoperto casualmente, grazie all’ascolto La Storia delle Storie (Il Mito Granata Attraverso il 900)in cui Beppe Giampà proponeva una sorta di recital che narra la storia, frutto di attente ricerche, della squadra di calcio del Torino, partendo dalla fondazione del club, avvenuta nel 1896 per arrivare alla finale di Amsterdam del 1992 contro l’Ajax. In realtà Beppe ha una storia che parte qualche anno più indietro. Nel 2009 in collaborazione con Giovanni Lodigiani(compositore di musical e colonne sonore di film per il mercato americano), incide il primo album solista E il sentimento brucia. Appassionato di storie e culture popolari, scrive una canzone dedicata al Bandito Delpero, celebre brigante del 1800 delle Langhe e del Roero. Nel 2012 pubblica l’album I Mattini Passano Chiari dove mette in musica alcune delle poesie di Cesare Pavese contenute in due raccolte: La terra e La Morte che vennero pubblicate per la prima volta sulla rivista Le Tre Venezie,  e Verrà la morte e avrà i tuoi occhi. Questo album permette a Giampà di ottenere buoni riscontri. Collabora con Daniele Biacchessi a Memorie Letterarie spettacolo dedicato alle più importanti opere letterarie della Resistenza italiana.

Nel 2015 riceve il premio Ponti di Memoria per l’impegno civile dall’Associazione Ponti di Memoria e dal MEI, con il patrocinio del comune di Milano. Nel 2016 grazie al crowdfunding realizza l’album Della Fatal Quiete nel quale ha musicato le poesie di alcuni dei più importanti poeti della letteratura italiana (Foscolo, Leopardi, Carducci, Pascoli e Campana). In collaborazione con lo scrittore Sergio Gnudi, scrive le musiche ed interpreta due spettacoli: Era Febbraio (Storie di Resistenza ed impegno civile) e Le Stagioni in Città (Ballate inedite ispirate al Marcovaldo di Italo Calvino).

Grazie a questi progetti, il cantautore riceve una lettera di encomio da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nel 2016 scrive Canzone per Fausto e Iaio che assieme alle canzoni dei Gang, Massimo Priviero e Gaetano Liguori, è parte della colonna sonora del film di Il sogno di Fausto e Iaio, liberamente tratto dal libro di Daniele Biacchessi, Fausto e Iaio, La Speranza Muore a Diciotto Anni (Baldini & Castoldi). Nel 2018 incide La storia delle storie di cui si scriveva all’inizio. Il cerchio si chiude adesso con l’arrivo del nuovo album intitolato La Porta Del Mondo che torna a prendere spunto dalla poesia di Cesare Pavese. Un disco che nasce  da una certa insoddisfazione di Giampà rispetto al risultato de I Mattini Passano Chari per quanto riguardava alcune soluzioni musicali, sia per missaggio che per arrangiamenti. Si è lavorato sui volumi alzandoli, modificando la sequenza dei brani. L'album nuovo rispetto al precedente concettualmente è concentrato solo al pensiero di Pavese per il territorio dando un senso migliore e meglio focalizzato visto l’avvicinarsi dei settanta anni dalla morte di Pavese. I testi sono le composizioni di Pavese, poggiate su un tappeto musicale decisamente piacevole. Beppe inserisce due piccoli reading: il primo è un passaggio tratto dal bellissimo La Luna e I Falò, scritto da Pavese poco prima di suicidarsi,  probabilmente il vertice della sua maturità letteraria e uno dei capolavori del Novecento italiano. Il secondo è la finale I Mattini Passano Chiari. 

Chi scrive ama particolarmente Tu Non Sai Le CollineTu non sai le colline dove si è sparso il sangue. Tutti quanti fuggimmo tutti quanti gettammo l’arma e il nome. Una donna ci guardava fuggire. Uno solo di noi si fermò a pugno chiuso, vide il cielo vuoto, chinò il capo e morì sotto il muro, tacendo. Ora è un cencio di sangue e il suo nome. Una donna ci aspetta alle colline”, e la cartolina romana di Passerò Per Piazza di Spagna, che ci consegna una struggente e vivida fotografia in bianco e nero. La Porta del Mondo al momento è disponibile solo in download, ma l’intenzione di Giampà è quella di proporre l’album in una solo edizione in vinile. Nell’attesa e nella speranza di veder realizzarsi una simile pubblicazione, l’ascolto di questa pregevole opera è caldamente consigliato a chi voglia coniugare la grandezza di uno scrittore come Pavese con l’elegante stile musicale e interpretativo con cui Giampà permea i testi dello scrittore.

 

Track List

  • Terra Rossa, Terra Nera
  • Hai Viso di Pietra Scolpita
  • Un Paese Ci Vuole
  • Tu Sei Come Una Terra
  • To C. From C.
  • Passerò Per Piazza Di Spagna
  • Tu Non Sai Le Colline
  • The Night You Splept
  • I Mattini Passano Chiari