Attenzione! uscita operai (libro+cd)<small></small>
− Italiana, Folk

Banda Putiferio

Attenzione! uscita operai (libro+cd)

2008 - Edizioni No Replay
30/04/2008 - di
Nel nuovo linguaggio sintetico viene chiamato cidilibro, ma “appena ieri” negli anni ’70 tutto ciò veniva classificato come “Teatro-Canzone di strada”, dove personaggi barbuti e poeti urbani (Ivan Della Mea, Pietrangeli, la Marini e altri) illustravano tra accordi e prese di coscienza, il mondo sfruttato di fabbriche, umanità salariate e fantasmi senza lavoro. La Banda Putiferio ritesse quel bandolo di matassa con questo antologico “cidilibro” che riapre nella formula canzone-letterata quella finestra sul mondo del lavoro.
Un libro di racconti dove ogni storia è sottolineata da una delle canzoni contenute nel cd abbinato; questo è il progetto vivo della Banda Putiferio, un progetto ricco e dal gran coraggio, ambizioso, che riporta quella patina “rivoluzionar surreale” del realismo controculturale di quei magnifici anni ´70.
Da una parte c’è il libro “Attenzione! Uscita Operai”: storie qualunque di gente comune, una fauna mestierante che batte forte tra precariato e l’arte dell’arrangiarsi, il pensionato al minimo e la sciampista sognante, l’operaio, il travet, il dentista e l’artista, un collage di figure e situazioni che strappano sorrisi e amarezze, tutte con la ricerca di quel riscatto sociale. La penna l’hanno messa un insieme di critici, scrittori, giornalisti tra cui Luca Ricci, Marco Valsecchi, Michele Serra, Franz Krauspenhaar, Irene Facci e un gruppo di autori che vitalizzano il blog letterario Nazione Indiana.
Dall’altra il supporto sonoro che nasce come progetto live del cd “Le stanze dei giochi”, piccoli concerti d’autore che grassettano di folk, rock, di ballate soffuse e stringenti l’architettura di questo “teatro della realtà”. Oltre agli artefici Daniele Manini e Roberto Barbini (già Feded Images e Underground Life), sono tanti gli ospiti musicali che passano lasciando la loro impronta nel registrato: Gang, Yo Yo Mundi, Lorenzo Monguzzi dei Mercanti di Liquore, Steve Piccolo dei Lounge Lizard, Fiamma Fumana, Lou Dalfin e Alberto Morselli.
La parola e il suono, la poesia e la flessibilità che interagiscono, si rappresentano, si uniscono e sconvolgono tra solchi e righe, una e più voci che raccontano di altre voci, che si scherniscono, pensano, sognano, ridono, piangono e cantano. Uomini e donne, lavoratori e lavoratrici in tuta o giacca e cravatta che scoprono tutto d’ un tratto di essere sulla stessa bilancia senza ago, di trovarsi tutti allineati nel precario collante del “come sopravvivere?”.
La Banda Putiferio, in questo bel progetto affonda il dito nella piaga e cicatrizza con la musica le ferite del backstage di vita “ordinaria”, e lo fa semplicemente con l’arte della rappresentazione del quotidiano, integro e disarmante, racchiuso in un cd da sfogliare e un libro da ascoltare.

Track List

  • Il flessibile|
  • Operatore ecologico-New Broom|
  • Modella|
  • L’impiegato|
  • Il lettore-Supermercati & Affini|
  • Portiere scrivente-Post Scriptum|
  • Raro pensionato|
  • TFR|
  • Voghera-L’artista|
  • L’autista ribelle|
  • Old Economy-Lavori per minori|
  • Il Risveglio|
  • Moderno Gagà-Nuovi Mestieri|
  • Sogno degli sterminati mercati-Il Pubblicitario|
  • Raul-Il parrucchiere calvo|
  • Bonus Track: Model