American Dream<small></small>
− Cantautore, Country, Americana

Ashleigh Flynn

American Dream

2008 - Home Perm Records
12/08/2009 - di
Recuperiamo, tra i dischi imperdonabilmente sfuggiti nel 2008, America Dream, quarto disco della cantautrice Ashleigh Flynn, originaria del Kentucky ma basata a Portland (la città dell’Oregon è animata da una scena musicale sempre più intrigante), lo facciamo in occasione di un suo mini tour che la porterà di nuove dalle nostre parti a fine agosto. American Dream, dovrebbe finalmente elevarla all’attenzione del grande pubblico, infatti, il lavoro è di quelli che lasciano il segno, la dolce e avvenente Flynn ci propone un songwriting di grande classe, affronta il genere americana con il piglio dell’artista matura e completa, capace di coniugare country, old time music, folk, rock e corroborando il tutto con misurate iniezioni di pop. Con lei collaborano importanti artisti della zona, su tutti Chris Funk (The Decemberists), Phil Baker (Pink Martini), oltre ad un manipolo di musicisti di valore provenienti dal bluegrass. Il disco contiene almeno tre potenziali hit ´Phoenix´, ´Evangeline´ e ´Mystery´ che, se passati per radio, farebbero partire il passaparola tipico dei successi originati dal basso; un brano killer come ´Mystery´ grazie alla freschezza di scrittura, ad un ritornello accattivante e una strumentazione arricchita da tromba ed organo, farebbe la gioia di qualsiasi DJ e del suo pubblico. Quanto affermato sin qui non vi deve far pensare ad un lavoro ´leggero´, la Flynn è ispirata come non mai la sua voce è ora aperta e radiosa come nella splendida ´The 7th sea´, forse il brano più accattivante del lotto, oppure nella delicata ´American Dream´, ora fumée, come il famoso bourbon del Kentucky e carica di atmosfere color seppia, si ascoltino piccoli gioielli quali ´Dressed & Ready´, ´Hazard County´ e ´Isaac on 3rd and Burnside´. C’è posto anche per il blues nella trascinante ´Last Chance Saloon´, un pezzo che rileva le abilità vocali di Ashleigh e la qualità eccelsa degli strumentisti. Per chi, come il sottoscritto, ha avuto il piacere di conoscerla in tour lo scorso anno non sarà difficile innamorarsi del cerbiatto di Portland! Un nome su cui contare per il futuro, un disco caldamente consigliato, da porre sullo scaffale vicino ai lavori di Patty Griffin e Gillian Welch.

Track List

  • Dressed & Ready
  • Phoenix
  • The 7th Sea
  • Mystery
  • American Dream
  • Knock On Wood
  • Hazard County
  • Last Chace Saloon
  • Evangeline
  • Isaac on 3rd & Burnside