Angelo Daddelli & i Picciotti<small></small>
Italiana • Folk

Angelo Daddelli & I Picciotti Angelo Daddelli & i Picciotti

2020 - 800A Records

25/08/2020 di Laura Bianchi

#Angelo Daddelli & I Picciotti#Italiana#Folk

I Picciotti nascono nel 2014 a Palermo da un’idea di Angelo Salvatore Daddelli, che pensa a una piccola orchestra formata da strumenti acustici, quali chitarra classica, contrabbasso, mandolino, mandola, friscalettu (il flauto di canna), tamburello, cianciane (cembali), fisarmonica e marranzano (scacciapensieri), per mantenere intatto il clima folk della tradizione siciliana e diffonderlo ovunque, suonando a matrimoni, feste di paese, e anche per strada.

Dopo anni di gavetta e un numero impressionante di visualizzazioni su YouTube, ecco arrivare il primo lavoro, che non poteva non chiamarsi Angelo Daddelli & i Picciotti, e che restituisce anche su disco l'impressione di trovarsi in una festa, venata a volte di nostalgia per la terra lontana, come in Ti Ti Ti, e altre volte immersa nel puro piacere della danza popolare, come nella semplice, strumentale, ma splendidamente arrangiata Balletto Palmese.

Da Palma di Montichiaro, paese natale del Gattopardo e dello stesso Daddelli, arrivano spunti non convenzionali, lontani da certo folk consolatorio; la colorata lattina di tonno della copertina del disco, in cui stanno chiusi Angelo Salvatore Daddelli (voce, chitarra, friscalettu, flauto dolce), Mattia Franchina (contrabbasso, cori), Nino Nobile (mandolino, mandola, chitarra, cori), Marco Macaluso (fisarmonica, cori) e Alessio Oliva (percussioni, cori), rivela, una volta aperta, profumi e gusti originali e variegati, che testimoniano ascendenze mediterranee (come l'arabeggiante Fantasia mediterranea, sorretta da una fisarmonica fantasiosa, appunto), e abbandoni dolcissimi (come la flautata Santa Rosalia).

Tutta la complessa gamma delle sensazioni e dei temi di una terra ricca di tradizioni stratificate viene presentata in sole otto tracce, suonate e interpretate con grande rispetto per la storia e gli umori di un popolo che ha sempre molto sofferto; al di là dell'atmosfera gioiosa di alcune tracce, infatti, è possibile cogliere sfumature malinconiche e pensose, che rendono l'ascolto vario e interessante.

Track List

  • U puddicinu
  • Ti ti ti
  • Balletto palmese
  • Abballati
  • Fantasia mediterranea
  • Comu si beddra
  • Santa Rosalia
  • Vicariota