HERITAGE : Home Recordings /Demo 1970-1973<small></small>
Rock Internazionale − Folk − Folk Rock Pop

America

HERITAGE : Home Recordings /Demo 1970-1973

2017 - Omnivore Recordings
30/03/2018 - di
La band  America si è  formata in Inghilterra alla fine degli anni Sessanta grazie a  Dewey BunnellDan PeekGerry Beckley, tre compagni di scuola e figli di personale  americano della base  US Air Force  vicino a  Londra  dove, ancora teenagers, hanno iniziato  a comporre ed a esibirsi dal vivo.

 Nella prima metà degli anni Settanta hanno raggiunto una grandissima popolarità, con il loro soffice acustico folk-rock e le loro armonie vocali di chiara matrice West Coast.

 Il loro primo album America (1971), registrato a Londra nei Trident Studios, conteneva due hit come A horse with no name e I need you, il successivo Homecoming (1972) un altro singolo di grande successo come Ventura highway, mentre gli  album pubblicati regolarmente negli anni non hanno più venduto come i primi due a parte la multi-platinum raccolta History: America’s Greatest Hits (1975).

 Dan Peek ha lasciato il gruppo nel 1977 (è morto nel 2011) e tra alti a bassi e qualche reunion, il gruppo ha sempre continuato a registrare nuovo materiale vincendo Grammy Awards, ricevendo una stella nell’Hollywood Walk of Fame e venendo inseriti nella Vocal Group Hall of Fame, oltre a tenere  regolari tour in giro per il mondo sempre seguiti da un pubblico affezionato.

Questo Heritage: Home Recordings/Demos 1970-1973  è una antologia di demos,  versioni embrionali di brani diventati  poi loro grandi successi, ma anche tracce  che non hanno avuto seguito su nessun album e che appaiono per la prima volta su disco. Nelle note del disco Dewey Bunnell definisce queste tracce delle primissime versioni di pezzi che poi hanno avuto, quasi tutti, un percorso di sviluppo e crescita musicale, degli “sketches” di canzoni, dove in alcuni brani ci sono anche le voci dello studio e il classico “one, two, three” di partenza, racconta di una grande creatività, di molte idee musicali, di facilità e voglia di scrivere nuovi brani quasi tutti i giorni, di fissare su nastro in studio quanto andavano creando.

 La qualità delle registrazioni è molto buona, ci sono  brani registrati presso i Chalk Hill Farm Studios vicino a Londra quando il gruppo era proprio nelle fasi iniziali, un anno prima dell’album del debutto per la Warner Bros., ci sono home recordings e brani inediti registrati nello studio di Gerry Beckley, i Buzz Studios e in una terza location, i Record Plant West a Los Angeles. 

Sfilano quindi le prime acerbe versioni di grandi brani come Riverside , Here e Rainy Day dove è evidente l’influenza di Neil Young, del sound della  West Coast e di gruppi come Crosby, Stills, Nash, e di delicati brani acustici inediti come How long e Sea of Destinity.  Ci sono anche venature psichedeliche in Satan (Donkey Jaw), un brano che esula dal tipico  sound acustico chitarristico della band,  ci sono Goodbye che vede solo Gerry Beckley voce e pianoforte, una splendida “early take” di  Ventura highway, una lunga versione di Rainbow song con armonica ed  eterei  assoli di chitarra elettrica, mentre la finale Monster, che comparirà sul loro settimo album Harbor (1977), vede ancora una volta il solo Gerry Beckley alla voce e ai cori accompagnato dalla sua chitarra acustica.

E non è finita perché c’è una “ghost track” finale, che è una lunga versione “a cappella” da brividi del loro brano più noto, A horse with no name . A quasi 50 anni di distanza abbiamo quindi la possibilità di sentire la freschezza, lo slancio, la creatività giovanile, le fondamenta  musicali, le brillanti armonie vocali e le deliziose melodie di tre artisti che formeranno una band che è stata per diversi anni uno dei gruppi più popolari e conosciuti della musica rock, e che qui sembra ritornare grande ancora una volta.

 

 

Track List

  • Riverside (Demo – Chalk Farm Studios 1970)
  • Here (Demo – Chalk Farm Studios 1970)*
  • James Holladay (Demo – Chalk Farm Studios 1970)
  • How Long (Demo – Chalk Farm Studios 1970)*
  • Sea of Destiny (Demo – Chalk Farm Studios 1970)*
  • Rainy Day (Alternate Mix – Chalk Farm Studios 1970)
  • Satan (Donkey Jaw) (Demo – Chalk Farm Studios 1970)
  • When I was five ( Demo –Buzz Studios 1972)*
  • Mitchum Junction ( Demo –Buzz Studios 1972)
  • Goodbye ( Demo –Buzz Studios 1972)*
  • Wind Wave ( Demo –Buzz Studios 1972)*
  • Ventura Highway (Early Take – Record Plant West 1972) *
  • Man of Pride ( Demo –Buzz Studios 1973)*
  • Rainbow Song ( Demo –Buzz Studios 1973)
  • Monster ( Demo –Buzz Studios 1973)*
  • * Previously Unissued

Concerti America

  • America @ Auditorium Conciliazione Roma

    13Ottobre

  • America @ Teatro Auditorium Manzoni Bologna

    14Ottobre

  • America @ Teatro Dal Verme Milano

    15Ottobre

America Altri articoli