L`impossibile L`imprevedibile<small></small>
Emergenti − Songwriting

Alberto Bettin

L`impossibile L`imprevedibile

2017 - Gutenberg Music (by Caligola Records)
31/01/2018 - di
Piazza San Marco buia con una luce ad occhio di bue che illumina un pianoforte suonato da Alberto Bettin, mentre dai porticati delle Procuratie appaiono maschere veneziane che interpretano i brani de L`impossibile l`imprevedibile, nella Loggetta di Sansovino la tromba, gli archi, il clarinetto, la chitarra elettrica, la fisarmonica, il contrabbasso donando un senso di eleganza jazz orchestrale, ricercata ma al contempo popolare. L`impossibile l`imprevedibile unisce sinfonia e cantautorato, come se questo lavoro potesse sbloccare la visione del panorama musicale italiano, guardando oltreoceano in una musicalità corposa, smorzata dai cori che diventano via via parte dall`ascolto, tendendo a trasformare l`album in un musical a libera interpretazione, tra il serioso e il giocoso, con un`artigianalità classica musicale metodica paragonabile alle maschere veneziane che invadono la visione della città non appena la si nomina.

   Alberto Bettin non si riferisce mai direttamente alla sua città, ma nel presentare le sue tracce riesce a comunicare, senza mai essere troppo circostanziale, un`ironia garbata, riuscendo a proporre un sinfonico immediato, intelligente e divertente. L`autore studia al Conservatorio per poi trasferirsi negli Stati Uniti per studiare pianoforte jazz con Rick Montalbano, e si unisce a band universitarie; al ritorno in Italia prosegue gli studi jazzistici al Conservatorio di Vicenza, per poi dedicarsi intensamente alla canzone e, dal 2013 diventa stabile la collaborazione con Gli implacabili ( Alvise Forcellini, Salvatore Pinello, Niccolò Romanin) coi quali presenta i brani scritti negli anni. Non si sa quanto L`impossibile l`imprevedibile sia autobiografico tra Canzone debole, l`intimità di Da un citofono in America e L`italiano fiero che osserva lo spirito del nostro Paese con le caricature spesso estere, ma sicuramente si respirano sempre le varie influenze tra musica francese, brasiliana, italiana, classica e il già citato jazz. Nel musical imaginifico creato, forse inconsapevolmente, Alberto Bettin si pone dopo le star di Vasco Rossi in Nonostante, facendo vivere queste situazioni in un`atmosfera un po` cartooniana stile dei Beatles di Yellow Submarine, ritrovabile nella complessità disorientante dei primi ascolti, fino a giungere a unire le diverse fantasie, che dai Caffè veneziani fanno fuoriuscire La donna che sarei e dando vita alla porta della Basilica di ispirazione araba con Le luminarie.

   L`impossibile l`imprevedibile dovrebbe essere ascoltato in chiave intimo-ironica, attenta ad apprezzare il crescere dei fiati, o i giochi di voce, in una complessità non usuale, ma che stupisce in modo piacevole e, sicuramente, personale.

Track List

  • Quando va bene
  • Famosi in famiglia
  • Canzone debole
  • L`italiano fiero
  • La donna che sarei
  • Nonostante
  • Le luminarie
  • Strade bianche
  • Una scusa per pregare
  • L`impossibile l`imprevedibile
  • Da un citofono in America