Taxiwars

Taxiwars

Sharp Practice è il nuovo singolo dei TaxiWars


08/06/2019 - di mescalina.it
TaxiWars - risultato di una profonda collaborazione tra il frontman della rockband dEUS Tom Barman e il sassofonista belga Robin Verheyen - ritornano, dopo una pausa di tre anni con il nuovo singoloSharp Practice” uscito il 7 giugno tramite l’etichetta Sdban Ultra.
Il singolo, estratto dall’album “Artificial Horizon” che uscirà in autunno, è un brano molto irruente ed energico, con un flusso continuo di jazz e beat hip hop anni ’80.
 
I TaxiWars sono un insieme di liricismo, poetica, jazz con l’intensità del rock. E’ evidentemente una band con una profonda conoscenza della storia della musica jazz e un amore per l’etichetta Impulse!, in particolare dei primi anni ’60: la musica di Pharaoh Sanders, Archie Shepp e Charles Mingus, ricca di swing, ritmo, e la necessità di non sentirsi etichettati con un genere preciso.
 
Fever”, il loro album uscito nel 2016 e acclamato dalla critica, fondeva il jazz e l’avant-garde, ricevendo diversi elogi da media internazionali come The Independent, NME e Drowned in Sound.
 
Barman è il frontman della leggendaria band dEUS dal 1989, vendendo 1,5 milioni di album da allora. E’ anche la metà del duo dance Magnus e, da quattro anni, cantante e combinaguai dei TaxiWars, suo ultimo progetto con il quale ha potuto appagare il suo profondo amore per il jazz. Oltre a questo suo importante background musicale, nel 2003 ha anche diretto il film “Any Way the Wind Blows”, e ha curato con successo due compilation di musica jazz: “That’s Blue + Painters Talking” (Blue Note, 2006) e “Living on Impulse” (Impulse!, 2012).
 

Il sassofonista Robin Verheyen vive a New York e si è costruito una reputazione come uno dei più grandi talenti nel mondo della musica jazz e classica. Ha realizzato due dischi con il Robin Verheyen NY Quartet e si è esibito con grandi artisti come Marc Copland, Ravi Coltrane, Narcissus Quartet, Gary Peacock e Joey Baron.
 
Il bassista Nicolas Thys è stato un pilastro nella scena della musica jazz in Belgio e nei Paesi Bassi, prima del suo trasferimento a New York avvenuto nel 1999. Ha registrato e fatto tour con leggende come Lee Kunitz, Mal Waldron, Toots Thielemans e Zap Mama.
 
Il batterista Antoine Pierre è stato in tour con la belga Philip Catherine, leggenda della chitarra, e il trombettista Jean-Paul Estiévenart e diversi altri. Si è poi trasferito a New York nel 2014 per studiare alla New York School of Jazz and Contemporary Music.
 
I TaxiWars si sono esibiti in numerosi concerti in giro per l’Europa, passando sia nei locali più raccolti che in festival jazz e grandi festival rock