Stefano Guzzetti

Stefano Guzzetti

Interludi è il nuovo EP di Stefano Guzzetti


24/02/2019 - di mescalina.it
E’ il suono malinconico e romantico del pianoforte a guidare la sensibilità di Stefano Guzzetti, pianista e compositore (ed all’occorrenza anche producer) che con tanti anni di lavoro alle spalle è arrivato ad essere considerato uno dei principali attori nel panorama neoclassico Europeo con ben oltre 32 milioni di plays tra le varie piattaforme streaming.

Stefano Guzzetti negli anni ha concentrato i suoi sforzi al di fuori del territorio italiano, Stati Uniti, Germania, Inghilterra sono stati i mercati che meglio hanno abbracciato le sue composizioni. Non è un caso che Mute Song LTD abbia deciso di legarsi a lui come editore in esclusiva.

Una particolare attenzione per le composizioni di Stefano Guzzetti è sorprendentemente giunta dal Giappone dove, insieme al suo ensemble di archi si è esibito diverse volte, inclusa una performance per l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo.

Dopo aver pubblicato attraverso la sua etichetta Stella Recordings 9 album, il più recente è il minimale Short Stories. Piano Book Vol. 2, Stefano Guzzetti ha presentato il 22 febbraio Interludi, un EP di 3 brani che mettono in luce una capacità compositiva capace di sensibilità uniche, cinematiche ed allo stesso tempo personalissime, delicate e fragili.

Nei tre brani che compongono Interludi è il pianoforte che sembra guidare gli archi nel dipingere un quadro impressionista, malinconico ma pieno di colore e di stratificazioni. Mentre il pianoforte guida la melodia, gli archi ed una elettronica mai invasiva sostengono e rilanciano lo sguardo lontano, verso un orizzonte aperto e limpido. C’è speranza e c’è soprattutto il relief nel suono di Stefano Guzzetti, una caratteristica che rende le sue composizioni sofisticate ma allo stesso tempo affini al mondo del pop pianistico degli ultimi anni.

A rendere ancora più prezioso è l’artwork realizzato da Chris Bigg, reso celebre soprattutto per i suoi lavori per gli artwork dell’etichetta inglese 4AD. I tre brani di Interludi  sono realizzati con la collaborazione di Gianluca Pischedda (Cello), Sara Meloni (Violino), Giulia Dessy (Viola) oltre che della splendida voce soprano di Elena Schirru nel brano di apertura, Why Do You Love Me.

www.stefanoguzzetti.com - www.facebook.com/stefanoguzzettiofficial