Desario

Desario

Fuori Fuoco, il nuovo singolo della pugliese DESARIO


05/05/2020 - di mescalina.it
“Fuori Fuoco”: il nuovo singolo della pugliese DESARIO canta l’incertezza e la confusione di quest’epoca proponendo la formula della speranza.

Una strana atmosfera avvolge le città di questi tempi, un silenzio quasi irreale per le strade che la gente osserva dall’alto dei propri balconi. Da una prospettiva da cui tutto sembra avere contorni sfocati. La difficoltà di mettere a fuoco ciò che sta accadendo nel mondo si fa musica con l’uscita nel nuovo singolo di DESARIO, giovane cantautrice pugliese. “Fuori Fuoco”, il titolo del brano, disponibile sulle principali piattaforme online, registrato poco prima delle restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus. Una produzione, portata a termine durante l’attuale quarantena, firmata dall’etichetta discografica pugliese Angapp Music, impegnata nella promozione di numerosi artisti nostrani.

“Fuori fuoco” è un termine proveniente dal mondo della fotografia, qui utilizzato per descrivere, in maniera figurata, la sensazione d’incapacità nel vedere la realtà nitidamente, con chiarezza, senza filtri aggiuntivi che compromettano la propria capacità di giudizio. Questa canzone nasce dal desiderio di trovare, nei momenti di solitudine e destabilizzante confusione, una formula risolutiva che, con la stessa semplicità con cui agiscono gli incantesimi nei racconti fantastici, possa sciogliere dalla paura di non riuscire più a distinguere i contorni tra realtà interiore e circostante.

<>, afferma Desario ricordando il momento in cui è nata la sua canzone. Una passeggiata con il proprio cane in una strada insolitamente desolata, immagine che oggi appare quanto mai attuale e costante nella vita di tutti i giorni.

<<L’idea di questa canzone>>, spiega la giovane cantautrice, <>

Così, dalle pagine del diario di una giovane sognatrice vien fuori un testo, quindi una canzone che riecheggia come ritornello nelle menti di chi si ritrova a vivere quest’epoca di confusione e incertezza. Gli occhi di Desario sono quelli di chi non riesce a vedere nitide immagini, di chi, oggi, non riesce a mettere a fuoco il mondo fuori dalle mura domestiche. Tutto appare, dunque ‘fuori fuoco’ perché nulla sembra essere chiaro e definito in questo tempo. Ma la musica è speranza, la stessa speranza che una voce così dolce e sognate come quella di Desario è capace di trasmettere. Un invito a ritrovare sè stessi in questa solitudine, questo canta, infatti, il ritornello del suo nuovo singolo

<<Chissà che un giorno non le trovi per davvero, delle parole che, ordinate in fila, abbiano nell`insieme un effetto salvifico su chi le pronuncia>>, si augura la talentuosa scommessa dell’Angapp Music, <>.  Ancora una volta la musica dimostra di potere regalare speranza in un momento così poco nitido, così ‘fuori fuoco’.

DESARIO è una giovane cantautrice pugliese nata nel settembre del `99. Fin da piccola è sempre stata solita trascorrere ore ed ore immersa nei mondi curiosi, fatti di note e parole, in cui la musica la trasportava. Il tempo non ha cambiato questa sua abitudine: ha, al contrario, contribuito a rafforzare questo rapporto d`intimità che, da sempre, le parla di sé e l`aiuta a ri-scoprirsi e raccontarsi. Nel 2018 ha inizio il suo percorso di ricerca musicale come solista, che la vede attualmente impegnata nella scrittura di brani inediti, sperimentando con i generi che sente più vicini alla sua sensibilità artistica, facendo incontrare la musica d`autore con sonorità raffinate e sognanti ispirate all`indie folk e al dream pop della scena contemporanea.

Link per l’ascolto del singolo “Fuori Fuoco”

https://linkfy.li/fuorifuocoAS



Il testo del brano:

Sarà che il buio sfuma i contorni
delle auto delle strade e dei palazzi
e che non riesco a distinguere più niente

Là dove la vista non arriva
la mente genera fantasmi
Io mi vedo camminare con loro
c`è una strana atmosfera nelle sere d`Ottobre

RIT:

Quello che non so è
Se c`è una formula che
Possa recitare ogni volta che
Che scongiuri questa paura da foglia
di cadere giù

Mi spengo al passaggio di ogni nuvola
Da quassù ogni immagine ripresa
è fuori fuoco
Ogni mia indagine
tra pagine su pagine
riflette il mio limite
cercare animi affini a me

Là dove la vista non arriva
la mente genera fantasmi
Io mi vedo camminare con loro
c`è una strana atmosfera
nelle sere d`Ottobre

RIT

Lasciare andare
Essere parte di un ricordo
Cambiare colore
Perdere il rossore sulle guance
Far riposare le mani stanche

RIT