Enjoy The Void

Enjoy The Void

Enjoy The Void hanno pubblicato il disco omonimo.


16/04/2018 - di mescalina.it
Enjoy the Void è un progetto alternative rock nato a Sapri (SA) nell’autunno del 2015, la cui idea originaria risale, però, ai primi mesi del 2014, quando Sergio Bertolino (autore, compositore, cantante e tastierista originario di Reggio Calabria) vive a Manchester. In quel periodo prende forma gran parte del materiale confluito nell’omonimo album d’esordio della band.

Dopo qualche anno, Sergio reincontra il bassista Tony Guerrieri (che a Torino aveva già collaborato con il cantautore reggino) creando i presupposti che hanno portato alla piena realizzazione del progetto.

In breve tempo il progetto solista di Sergio Bertolino diventa una vera e propria band: ad affiancare Sergio e Tony arrivano il batterista Francesco Magaldi, i chitarristi Lucio Filizola e Giuseppe Bruno nonché il fonico e chitarrista Giovanni Caruso.

Il loro album d’esordio si caratterizza per la contaminazione di stili e le sonorità eterogenee, capaci di muoversi tra la black music più viscerale e l`elettronica, senza perdere di vista la struttura della migliore canzone pop. Ogni brano – sia in senso musicale che testuale – è un mondo a sé, ha una propria atmosfera e un arrangiamento che si adatta al contenuto (un procedimento che la band definisce “arrangiamento concettuale”); benché musicalmente diversi tra loro, c’è un filo che accomuna tutti i pezzi, un sound omogeneo e riconoscibile (come afferma il leader Sergio Bertolino, “la più grande ambizione degli Enjoy the Void è elaborare uno stile personale, originale, che può richiamare tante cose, senza però assomigliare a nulla”).

L’album omonimo, “Enjoy the Void”, dopo un’anteprima streaming in esclusiva su RockON, è stato pubblicato il 26.03.2018. Il singolo+videoclip che ha anticipato l’uscita dell’album è “Our Garden”, uscito in anteprima esclusiva su SentireAscoltare.Tutte le canzoni sono state scritte da Sergio Bertolino (sia musiche che testi). 

L’album è stato registrato e mixato da Giovanni Caruso al Bam Factory Studio di Sapri (SA) e masterizzato da Salvatore Addeo agli Aemme Recording Studios di Lecco (LC).

L’artwork è di GioStone.