Lucariello e Raiz: il progetto con i giovani detenuti

Lucariello e Raiz: il progetto con i giovani detenuti


03/10/2017 - News di Music Universe a.c.m.

Si intitola “Puerteme là fore” il rap che Lucariello e Raiz hanno scritto insieme a quattro giovani detenuti del carcere minorile di Airola in provincia di Benevento.
Il progetto, senza dubbio, terapeutico per i ragazzi detenuti è nato in seguito ad un laboratorio di scrittura autoriale ("Le ali dei Leali" organizzato da “The Co2 Crisis Opportunity Onlus” nell'ambito del progetto "Il palcoscenico della legalità") e ad un corso di formazione per tecnico del suono durato quattro mesi.
Significativo fin dall' inizio (il brano inizia con le parole “ Aiutami a dormire, svegliami domani”), il rap “grida” l' abbandono e la speranza, la mancanza di affetti,la voglia di calore, amore e riscatto sociale.
Evidente la lotta odierna tra la dura vita del carcere e la speranza in un futuro distante per alcuni dei ragazzi, anche 30 anni.
Il videoclip, realizzato da Johnny Dama si svolge proprio nel carcere dei giovani autori, carcere tristemente noto alla cronaca per la rivolta del 2016 dovuta al mancato arrivo delle sigarette: allora, danni superarono i 30.000 euro e due agenti furono feriti.
Lucariello è stato costantemente a fianco dei ragazzi durante tutto il progetto che ha visto fiorire, attraverso un rap, un sorriso ed una ricarica per sopportare la quotidianita' ed andare avanti per raggiungere un fine: la riconquista della libertà.
Dice il rapper: "Non creiamo illusioni, cerchiamo di dare un’opportunità concreta, anche economica attraverso l’acquisizione del diritto d’autore".