Il successo di Quid est tempus di Marco Lombardi apre Nutrire lo Spirito, la rassegna organizzata a Milano da La Verdi

Il successo di Quid est tempus di Marco Lombardi apre Nutrire lo Spirito, la rassegna organizzata a Milano da La Verdi


06/08/2015 - News di Studio Alfa

LaVerdi commissiona per la prima volta un lavoro per La Verdi Barocca ed è subito successo, di pubblico e artistico. Martedì 4 agosto, presso il Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso a Milano la settima edizione di Nutrire lo Spirito si è aperta con la prima assoluta di Quid est ergo tempus?, opera del compositore Marco Lombardi. Dirigeva l’Ensemble il suo fondatore, Ruben Jais. La voce era della giovane e intensa Giulia Semenzato a cui sono stati affidati sia il canto che la recitazione dei passaggi in traduzione italiana da Le Confessioni di Sant'Agostino.

Vale la pena segnalare che anche il Teatro Carlo Felice di Genova ha commissionato, e non lo faceva da tempo, un nuovo lavoro per la primavera prossima. “Che si ricominci ad investire sulla cultura e sulla creatività è una notizia che non può che colpire positivamente”, ha precisato Marco Lombardi che ha tenuto anche a mettere in luce l’atmosfera altamente professionale e al contempo serena trovata nel lavorare con la Barocca di Jais. Da segnalare anche la particolarissima strutturazione del concerto di martedì sera: che apriva con un brano contemporaneo per poi chiudersi con lo Stabat Mater di Pergolesi. Attenta e di grande musicalità la direzione di Ruben Jais.