Jazz all’Atelier: sulle tracce di Corto Maltese con le musiche originali di Giovanni Falzone e le fotografie di Pino Ninfa sabato 7 marzo alla Camera del Lavoro di Milano

Jazz all’Atelier: sulle tracce di Corto Maltese con le musiche originali di Giovanni Falzone e le fotografie di Pino Ninfa sabato 7 marzo alla Camera del Lavoro di Milano


18/02/2020 - News di Andrea Conta

MILANO - La multimedialità e il tema dell’avventura sono alla base del penultimo incontro della stagione dell’Atelier Musicale, la rassegna in equilibrio tra jazz, classica e suoni contemporanei organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio. Ideata come un omaggio a Hugo Pratt, l’autore del celeberrimo personaggio di Corto Maltese, questa proposta costituisce il nuovo progetto - una performance che unisce la musica alla fotografia - di Pino Ninfa, maestro dell’obiettivo di livello internazionale, che fa parte della sempre più rara pattuglia dei fotografi d’avventura.
Di origine catanese, Ninfa è partito dall’ambiente dello spettacolo per poi affrontare la documentazione artistica di luoghi e persone colti in molteplici e avventurosi viaggi intorno al mondo. Sabato 7 marzo, alla Camera del Lavoro di Milano (ore 17.30; ingresso 10 euro) insieme a lui saranno protagonisti il trombettista Giovanni Falzone e il batterista Alessandro Rossi, che svilupperanno le loro improvvisazioni (su composizioni del primo) ispirandosi alle immagini del fotografo siciliano, proiettate nel corso del concerto.
Giovanni Falzone è una delle figure di punta del jazz italiano contemporaneo: grande strumentista di doppia formazione (jazz e classica), compositore originale e direttore d’orchestra, nonché improvvisatore fantasioso e imprevedibile, vanta un palmarès internazionale di alto profilo. Dal canto suo, Alessandro Rossi è uno dei più interessanti e versatili esponenti dell’ultima generazione di batteristi italiani.
La struttura del concerto prevede la suddivisione degli interventi musicali e la proiezione delle fotografie per gruppi omogenei, in altrettanti capitoli pensati per comporre un viaggio immaginario, come immaginari sono i viaggi di Corto Maltese, il flemmatico marinaio e romantico sognatore uscito dalla matita di Pratt. Dagli scorpioni del deserto all’Argentina del tango, dall’Etiopia a Cuba, dagli Stati Uniti a Venezia fino alle immagini dello stesso disegnatore veneziano, il percorso vivrà del rapporto con la musica, come tante volte è avvenuto nei progetti di Pino Ninfa, che nel corso della sua carriera ha realizzato performance multimediali con Enrico Intra, Stefano Bollani, Danilo Rea, Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Gavino Murgia, Luciano Biondini e molti altri jazzisti italiani.


Sabato 7 marzo, ore 17.30 - Falzone-Ninfa-Rossi
Sulle tracce dell’avventura - Omaggio a Corto Maltese
Giovanni Falzone (tromba, live electronics), Alessandro Rossi (batteria), Pino Ninfa (immagini).
Programma: composizioni originali di Giovanni Falzone.


Conduce Maurizio Franco.
Direzione  e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.
Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio.
Presidente: Gianni Bombaci; vicepresidente: Enrico Intra.

Auditorium G. Di Vittorio, Camera del Lavoro, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano.
Ingresso: 10 euro.
Per informazioni: 348-3591215; 02-5455428.
Email: secondomaggio@alice.it; eury@iol.it; on line: www.secondomaggio.it