Ruben Minuto & Luca Crippa

live report

Ruben Minuto & Luca Crippa Legnano / Circolone

09/10/2020 di Gianni Zuretti

#Ruben Minuto & Luca Crippa#Americana#Songwriting

Sono ripresi, con la rassegna Blues & dintorni,  i concerti al Circolone di Legnano! Sarà vera ripartenza? Con i numeri della pandemia in angosciante rimonta è difficile poterlo affermare ma dobbiamo pensare positivo, anche per esorcizzare i brutti pensieri, e pertanto vogliamo soffermarci esclusivamente sulla serata di inaugurazione della nuova stagione che non poteva avere inizio migliore visto l’antico legame che intercorre tra i due artisti che ne sono stati protagonisti e il Circolone.

Ruben Minuto e Andrea Crippa hanno proposto un lungo ed eccellente set acustico che ha permesso di far apprezzare ad un pubblico, accorso numeroso ma ben distanziato (secondo i dettami delle disposizioni governative), tutta la loro sapienza musicale. Di Minuto è superfluo ricordare quanto sia un artista tra i preferiti degli “americani” che lo hanno sempre scelto per accompagnarli nei loro tour italici, vista la sua grande conoscenza della musica di oltre oceano, ma Ruben non è solo uno “splendido  juke box” di american country, rock, folk & bluegrass ma sono  indubbie e ben palpabili, specie  durante le esibizioni dal vivo, le sue enormi qualità di musicista a tutto tondo (strumentista sopraffino, entertainer colto e simpatico e soprattutto valente songwriter).

Ne ha dato prova lungo tutta la serata in cui ha proposto una selezione di cover alternate ad un cospicuo numero di brani a sua penna provenienti  dal recente disco  Think Of paradise (2019), probabilmente il suo lavoro più curato e completo, opera che ne definisce la statura di musicista al vertice del genere in Italia.

Tornando al programma  riportiamo che la partenza è stata di quelle che fanno la differenza, tre cover che passano da Bill Monroe a Kris Kristofferson per finire con Jimmy Rogers, tutte interpretate con voce tenorile bella e stentorea, con pronuncia southern perfetta (uno dei pochi che la può vantare in Italia) e perizia chitarristica extraordinaire (non capirò mai come, un mancino,  accordato destro, imbracciando la  chitarra rovesciata, possa suonare in questo modo)! Poi, accompagnato dal vecchio amico, coautore di alcuni brani, compagno di molti progetti rock e manager, Luca Crippa, che ha sottolineato con delicatezza e grande gusto tutto il concerto imbracciando le chitarre (acustica, lap steel e dobro), Ruben ha proposto per intero Think Paradise e dobbiamo dire che, nella dimensione live, abbiamo avuto modo di apprezzare ancor di più l’eleganza della sua scrittura, la bellezza delle canzoni, emersa specie in brani come la malinconica If You’re Strong, l’intensa Bringing Light And Sorrow (a doppia firma con Luca, con un incedere  che si presta anche all’arrangiamento di ballata rock elettrica full band) e l’evocativa The Wind Blew, che parla d’amore ed è dotata di una melodia killer (bello il lavoro di Crippa che ha sottolineato con la lap steel).

Il concerto si è avviato verso la fine  e ha visto l’esecuzione di altre cover degne di nota tra tutte  una Wayfarin’ Strange,  brano traditional d’incomparabile bellezza che nella versione di Ruben si ammanta di ulteriore pathos (superba!), ma anche una Personal Jesus che ha permesso di ascoltare Luca molto convincente alla voce, e rappresenta un loro cavallo di battaglia nei concerti, mentre  nei bis altri due pezzi da novanta  A Face In The Crowd (Petty) cantata con passione da Crippa e il saluto finale con il super classico Country Roads, canzone iconica di John Denver che mette sempre i brividi interpretata da Minuto.

Cala il sipario su una bella serata, che accende un lume alla speranza e ci dice che Il Circolone rimane un palco baluardo per la musica di qualità e Ruben Minuto è un alfiere nella scacchiera della musica italiana di matrice americana, e si sa, anche l’alfiere può dare scacco matto in ogni momento alla musica main stream e questa sera è accaduto.

Foto di: Anna Prada

 Scaletta

Sweetheart Done Me Wrong (Bill Monroe)

For The Good Times (Kris Kristofferson)

Why Should I Be So Lonely (Jimmie Rodgers)

Credit To Your Rind (Ruben Minuto)

If You're Strong (Ruben Minuto)

Bringing Light And Sorrow (Luca Crippa - Ruben Minuto)

My Evil Twin (Ruben Minuto)

Where The Wild River Rolls (Bob Amos - rearr. by Ruben Minuto) 

Wayfarin' Stranger (trad.)

The Wind Blew (Ruben Minuto)

Changes (Ruben Minuto)

Think Of Paradise (Ruben Minuto)

Be Alive (Ruben Minuto - Luca Crippa - Ruben Minuto)

Personal Jesus (Depeche Mode)

Come Pick Me Up (Ryan Adams)

Molly & Tenbrooks (Bill Monroe - rearr. by Ruben Minuto & Luca Crippa) preview new e.p. (lo registreranno live in studio il 18.10) Encore:

* A Face In The Crowd (Tom Petty)

** Country Roads (John Denver)