Emmeffe

Emmeffe

Elettronica , Ambient, Instrumental, Downtempo

Info

 
«I suoni mi attraversano, arrivano da fuori, dai tetti che vedo dalla mia finestra, rimbalzano su di me e diventano musica. Sono a mia volta uno strumento musicale, un recettore di melodie e note. La notte, nel mio studio, è nato questo album che imprigiona e sprigiona emozioni e lo fa in modo schietto e diretto come sono io». Marco Fantin, in arte Emmeffe, debutta con Trust, un album elettronico strumentale autoprodotto, nove tracce inedite che vogliono portare al pubblico una parte del suo mondo musicale.
 
Marco “Emmeffe” è nato a Vercelli nel 1971. Cresciuto tra la musica ha immediatamente voluto suonare qualsiasi strumento disponibile mostrando passione e abilità musicali. Dopo gli studi di musica classica e pianoforte ha continuato a perfezionarsi dedicandosi alla teoria musicale, all'uso dei sintetizzatori e allo studio della chitarra. Le numerose collaborazioni in studio di registrazione e sul palco e le esperienze in band come Arcansiel prima e più recentemente gli Infrared, con i quali nel 2016 ha aperto il concerto milanese dei Jane's Addiction, gli sono servite per migliorare sia la scrittura che la propensione alla performance live. Nel 2019, dopo un rinnovato interesse per l'ambient e la musica elettronica, debutta da solista con l'album Trust.
 
Il titolo allude alla necessità di un rapporto di ficucia tra l'uomo e la natura nella quale è immerso. Dichiara Emmeffe: «Mentre scrivevo e registravo ho imparato a fidarmi, o ad affidarmi. Le note che cercavo erano già nella musica anche se io non le avevo ancora immaginate. La musica è come la natura, anzi, ne è parte come lo siamo tutti e tutti insieme condividiamo quel principio che si chiama vita. Nella musica quel principio è una vibrazione sottile che il musicista può percepire facendosene tramite attraverso una forma, un linguaggio, un suono, un' emozione»..
 
Marco Fantin ascolta Beatles, King Crimson, gli Earth Wind & Fire e Frank Zappa ma è molto interessato dal lavoro di Stephan Bodzin e di Jon Hopkins: «Credo che oggi nella musica elettronica ci siano ampie aree da esplorare ed è evidente che ci sia anche un certo fermento, anche la ripresa commerciale nel settore dei sintetizzatori lo sta a dimostrare. Potrei dire che l'elettronica oggi mi fornisce il campo di sperimentazione che mi forniva il rock durante gli anni '90 e la fortuna di aver accumulato conoscenze e un background sui sintetizzatori e di aver vissuto il loro periodo d'oro negli anni '80 mi facilita le cose».
 
Marco Fantin oggi vive tra Bergamo e Milano ed ha deciso di privilegiare l'attività in studio piuttosto che i live: «Milano musicalmente mi ha dato moltissimo ma in questo periodo, un po' per la chiusura dei locali, un po' per una scena live un po' stantia e ferma sulle solite cose ho deciso di utilizzare il mio tempo per dare corpo alle mie sensazioni, poi si vedrà. Per adesso mi godo questo mio primo album solista e non vedo l'ora di ricominciare a realizzare nuova musica»
 
EMMEFFE
TRUST
9 tracce | 38 minuti
Disp. su Spotify, Bandcamp, iTunes, YouTube, Deezer, Amazon, GooglePlay

 
 

Chiudi
Continua a leggere...