In Italia sembra 'Tutto ok': l’ironia amara dei rapper indipendenti Buio & Koito

In Italia sembra 'Tutto ok': l’ironia amara dei rapper indipendenti Buio & Koito


16/05/2017 - News di Blaluca Press
Tutto ok è il singolo che anticipa l’uscita di Monet, primo album ufficiale dei due rapper indipendenti Buio & Koito, che collaborano dal 2013 ma hanno un trascorso nella scena underground che parte da qualche anno prima.  
 
Buio, vero nome Paolo Del Greco, nasce nel 1983 a Parma ma cresce in Abruzzo. Koito, vero nome Gabriel Cardoni, nasce a Roma nel 1986, cresce nelle case popolari di Casal Bruciato (periferia est della città) e, nel 2000, si trasferisce a Colli Aniene, dove vive. Dopo varie jam, mixtape, album autoprodotti e collaborazioni con membri della scena rap underground, Monet è il loro esordio ufficiale in duo, oltre a essere il disco a cui hanno lavorato di più, chiusi per settimane nello studio di Buio. Questo primo singolo, Tutto ok, ironizza sull’attuale situazione delle nuove generazioni, concentrandosi in particolare sul mondo del lavoro. La produzione musicale di Dj Bile (autore anche degli scratch) suona festosa (oltre che classica) ed entra in conflitto con le rime di Buio & Koito, che raccontano un’Italia senza lavoro e senza futuro. Da neo-trentenni, i due rapper esprimono il malcontento di un’intera generazione, spiazzata da una situazione sociale che sembra senza via di uscita. 
 
Mix e master di Tutto ok sono stati effettuati al Fuji Studio Roma. Il video è diretto da Andrea Stress Vergnano.

Per ulteriori informazioni: http://www.facebook.com/BuioDsc