Martino Adriani

Martino Adriani

Il video di Marì in anteprima


27/02/2017 - di Ambrosia J. S. Imbornone
In anteprima il nuovo video del cantautore campano, che mostra il lato più triste e agro dell`amore attraverso gli occhi smarriti di animali randagi.
L’amore ha sicuramente un lato gioioso e appagante, ma da sempre è l’esplorazione del buio, del lato più triste e doloroso del sentimento che finisce per animare dall’interno le canzoni più suggestive. Anche in questo caso è proprio su un brano che mostra il lato più agro dell’amore che attiriamo la vostra attenzione: è il caso di Marì, tratto dal primo album del cantautore campano Martino Adriani, un pezzo “pieno di inquietudine e tenerezza”, di cui vi presentiamo in anteprima il videoclip. La canzone racconta “la fine di una storia e la solitudine e la nostalgia che ne succedono, con le notti passate a stringere un maglione di lei, il whiskey al posto del caffè, le carezze alla dolce gattina da lei a lui regalata, quel maledetto mattino in cui è andata via e l’inutile speranza che un giorno possa fare ritorno”.
Si tratta di un video nostalgico e in bianco e nero con cuccioli tristi che prendono spunto dalla gattina del testo, a cui Marì non ha dato neanche da mangiare prima di andare via; scorrono così le immagini di animali randagi, che si guardano attorno smarriti o ti osservano dalle sbarre di una gabbia. Potrebbe sembrare una trovata acchiappaclick, ma l’effetto appare invece molto delicato, in linea con la malinconia che permea fittamente il pezzo, una ballata acustica a cui la chitarra elettrica dona un tocco ancora più accorato, amplificandone l’intensità.
Le espressioni indifese e “umane” degli animali, che esprimono piccole gioie, tristezze, dolore e abbandono aggiungono qualcosa al brano, rendendo visibile una gamma di stati d’animo.

L’album di Adriani, Agrodolce – racconti d’amore fra fegato e cuore, comprende nove brani “ironici, pungenti, irriverenti, tormentati, malinconici e mielosi, accumunati dalla tematica dell’amore, affrontata e osservata da diversi punti di vista e da diverse prospettive”. In tal modo l’artista campano “si addentra nelle dinamiche dei rapporti di coppia spaziando dal banale litigio alle tenere abitudini quotidiane, dalla dichiarazione d’amore alla storia finita male, riuscendo a mescolare passione e sofferenza, ansia e dolcezza, gioia e tensione”.

A proposito di come è narrato l’amore in questo album, affermava la nostra Barbara Bottoli nella sua recensione:

Probabilmente in un’epoca in cui si è così social il vero amore non deve essere cliccato e negli anni le relazioni sono rimaste le stesse, con gli stessi sogni, le aspettative e lo smarrimento, come quella immagine di copertina raffigurante un mazzo di cipolle e una scatola di cioccolatini che sono davvero le due facce dello stesso sentimento, quindi forse è meglio riderci su.

Buona visione!



Crediti:

Video realizzato dal collettivo artistico La Balena
presso il Circolo Arci “Bandiera Bianca”, a Contursi Terme (SA)

Testo e musica: Martino Adriani

Produzione artistica: Martino Adriani/Manuele Scandizzo

Arrangiamento: Manuele Scandizzo/Martino Adriani

Registrato, mixato e masterizzato da Tonino Valletta presso il TVA Studio – Ascea (SA).

Link:

https://www.facebook.com/MartinoAdrianiCantautore/https://twitter.com/martinoadriani
http://www.promorama.it/bands.php?chiave=800&&codice=0