A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: getimagesize(http://www.mescalina.it/foto/musica/interviste/2011/4319-il-brano-thelonius-in-anteprima-20170921191201.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found

Filename: controllers/musica.php

Line Number: 753

Odiens - Il brano Thelonius in free download
Odiens

Odiens

Il brano Thelonius in free download


21/09/2017 - di Ambrosia J. S. Imbornone
Vi presentiamo in free download una canzone in bilico tra psych e suoni cinematici, con ritmo coinvolgente e momenti dalla melodia “polverosa”: è il nuovo singolo dei romani Odiens, dedicato alla singolare e affascinante figura di Thelonius Monk, un pezzo che anticipa il nuovo album “Long Island Baby”.
Nuovo singolo per gli Odiens, che anticipa l’uscita del nuovo album Long Island Baby e potete scaricare gratis qui sotto.  Il brano si intitola Thelonious ed è ispirato alla complessa e affascinante personalità del “santone pazzo” del jazz, Thelonius Monk. La canzone parte volutamente pomposa, cinematica e retrò, per poi sfociare in strofe con chitarre psych, dal ritmo teso; il ritornello associa suoni di vetro e ritmiche graffianti, per un ottimo impatto. Il brano risuona così rarefatto e coinvolgente, mentre, con un cantato che nella metrica ricorda a tratti i Marlene Kuntz, ci parla dei “proverbiali silenzi” di Thelonious, della genialità con cui riuscì a rinnovare il jazz con quelli che potevano sembrare errori ai più superficiali.

La canzone è presentata così:

"Thelonious è una canzone che parla di dita che si abbattono come uragani sui tasti del pianoforte, di silenzi pesanti come macigni, dell`amore di una baronessa russa, di note sbagliate che rasentano la perfezione, del grande jazz e di molto altro.

Thelonious è Thelonious Monk.

Un eroe musicale rivoluzionario, dai tratti antichi e dall`inspiegabile modernità, che viene raccontato con campi lunghi e primissimi piani come nei migliori western.


In un pezzo di psych pop polveroso di tre minuti e cinquantuno secondi."

La band d’altronde è presentata così:

Gli Odiens sono la ricerca della melodia polverosa al di là delle mode, il capire di cosa parliamo quando parliamo d`amore in modo intimo e maldestro. Sono un film di Sergio Leone e un romanzo di Hunter Thompson, i personaggi nelle bettole disperate delle poesie di Blok e il piano di Thelonious Monk. Gli Odiens sono una serie infinita di episodi di Friends durante nottate passate a sognare cose poco raggiungibili. Cosa che succede ancora oggi”.

Il gruppo romano è nato nella primavera del 2012, da una precisa esigenza, quella di coniugare la melodia e i contenuti della canzone italiana con sonorità più esterofile, che occhieggiano all’indie-rock e alla new-wave americana e anglosassone. Negli anni hanno aperto molti concerti, dal debutto come opener dei Tre Allegri Ragazzi Morti fino ai live di Orange, The Niro, Buzzcocks, Mannarino e Baustelle. Hanno pubblicato un EP, Tema di scandalo al sole e poi l’album di debutto nel 2015 per Martelabel/Beta Produzioni, Prima incisione.
Il loro nuovo disco, Long Island Baby, comprende nove brani in cui gli Odiens continuano a fondere e contaminare vari generi musicali, dal pop al rock indipendente, dal surf alla psichedelia. Le loro nuove canzoni sono storie che “parlano di antichi eroi jazz, improbabili supereroi bengalesi, momenti surreali e sentimenti westernati”. Queste storie “si intrecciano dalla prima all`ultima traccia con le ansie, gli amori, i fallimenti, le sbronze e le cazzate con gli amici che scandiscono la nostra vita quotidiana”, racconta la band che aggiunge che l’album è frutto di “un anno di lavoro meraviglioso e stancante, che ha cambiato radicalmente il nostro modo di scrivere e di suonare”. Questo nuovo album inoltre “è anche e soprattutto la ricerca ossessiva della melodia perfetta da sporcare un po` ”.

Buon ascolto!


Crediti del disco

Prodotto da Federico Nardelli
Registrato e mixato al Dog Studio
Masterizzato a "La Distilleria - Produzioni Musicali" (Rosà)

 
Line Up

Flavio De Cinti - voce
Valerio Piperata - batteria
Matteo Mignani - basso
Alessio Mose - chitarra
Emanuele Guidoboni – tastiera

Contatti
Facebook
Instagram
YouTube

 
Costello`s
http://www.costellos.it/