Spleeners

Spleeners

A Storm From A Butterfly in anteprima


08/02/2017 - di Ambrosia J. S. Imbornone
Salvarsi per salvare, tra sonorità delicate, tra indie-folk e indie-pop: l’esordio dei milanesi Spleeners, un singolo che anticipa l’uscita di un album a marzo.
Un brano musicalmente dolce e delicato, tra indie-folk, indie-pop e rock indipendente intimista, che si muove su tonalità acute, tra chitarre chirurgiche, arpeggiate e morbide, o elettriche e sostenute, al posto giusto e mai eccessive. Gli Spleeners esordiscono con un pezzo molto interessante e importante per rappresentare il progetto e la sua essenza: il titolo infatti, che fa riferimento all’effetto farfalla, è paragonata dalla band alla loro musica: “Come una singola azione, seppur piccola, può influenzare imprevedibilmente il futuro, i nostri suoni melodici e delicati, con la giusta dinamica, possono esplodere in sonorità più potenti e indefinite”. La canzone contiene un messaggio significativo: non solo non si può salvare chi non vuole essere salvato, ma prima di pretendere di essere un eroe che salvi altri persone, dovresti essere in grado di salvare te stesso:

La vera svolta si può avere acquisendo coscienza di sé stessi e dei propri limiti, per poterli affrontare e, se non superarli, accettarli e usarli in maniera positiva, prendendo definitivamente una posizione, scegliendo una strada da seguire nonostante questa porti ad una rinuncia”.

In questa canzone salvarsi può significare infatti compiere delle scelte, anche a costo di infrangere delle promesse, pur di intraprendere e percorrere una strada: non bastano infatti le parole, ma servono i fatti per essere coerenti e fare la differenza.
Gli Spleeners, band milanese nata nel milanese nel 2012, sono “osservatori mai troppo seri ma mai troppo scanzonati, che guardano come è vivere nel 21° secolo, senza indagare in maniera asettica ma semplicemente vivendo o non vivendo la loro vita”: “cantano di angoscia esistenziale, delle relazioni tra le persone, di amori finiti o mai iniziati, di routine e sorprese giornaliere, di sogni e spirito di rivalsa, delle contraddizioni del vivere, delle sue ingiustizie, delle sue sconfitte e vittorie, dei suoi eroi e degli eroi falliti, non pretendendo di avere tutte le risposte, ma per sopravvivere al noioso logorio della vita moderna”.

Vi lasciamo con il singolo A Storm From a Butterfly!

Biografia

Gli Spleeners si formano verso agli inizi del 2012.
Ogni musicista proviene da un background musicale differente, che varia dall’indie brit-pop passando per il rock e il punk.

Poco tempo dopo la formazione, la band poteva contare già 13 canzoni nel repertorio, cosa che portò all`autoproduzione della prima demo, nell`attesa di poter registrare un lavoro più definito, professionale e più vicino alle sonorità e alle potenzialità della band.

Successivamente vengono aggiunte 4 canzoni al repertorio, frutto di nuove ispirazioni e dell`affiatamento raggiunto.

Nel marzo 2017 uscirà il loro primo album A Storm From A Butterfly, è una raccolta di canzoni che ha come filo conduttore l`imprevedibilità della vita anche davanti ad un`apparente monotonia e staticità che scaturiscono da esperienze autobiografiche e non.
Il disco è stato registrato al Crono Sound Factory di Vimodrone, grazie alla preziosissima collaborazione alla produzione, mixer e master di Simone Sproccati, il quale non solo ha messo a disposizione la sua esperienza, ma ha pure collaborato come direttore artistico del progetto, suonando anche i tappeti di tastiere in alcune canzoni.

Line Up

Vincenzo Firrera - voce, chitarra
Tommaso Angelini - voce, chitarra, basso in studio
Stefano Caniati - batteria, cori
Alessandro Caniati - basso live

Contatti

Facebook
Twitter
Soundcloud
Instagram
YouTube