And Now, the Real News<small></small>
Emergenti − Rock − Post-punk

The People Speak

And Now, the Real News

2011 - TaRock Records
24/05/2011 - di
Ed ora parliamone. Sì, nel bene e nel male, parliamo. Diciamo, ironicamente, che ormai non ci resta che quello, parlare – anche se la tendenza, in genere, è quella di tappare bocche e violentare pensieri. I telegiornali ci raccontano le liti tra marito e moglie, le donne diventano gomme, i politici si prostituiscono e, generalmente, si tende ad essere indifferenti. C’è chi, fortunatamente, crede ancora nell’atto “pubblico” del linguaggio e, senza troppi perché, si mette in gioco facendo dell’ironia un’arte – che come qualsiasi forma artistica, che può o non può piacere, ti fa riflettere su certi “massimi sistemi”.

And now the real news è il titolo, per stare a passo con i tempi, del primo album della band pugliese The people speak, prodotto dall’etichetta discografica indipendente TaRock Record. Un mix energico di lo-fi, chitarre che suonano in libertà e una voce che, molto consapevolmente, osserva la realtà. Dance Dance Dance, è una parola d’ordine, è un invito, è l’inizio: il sound energico caratterizza l’intero album, anche se i suoni si modellano in base al momento. 86 Normal Wait, ad esempio, vive di punk eccessivo, in cui gli effetti elettronici si legano in modo inscindibile con le chitarre e la voce, a tratti distorta, di Mari.

And now the real news è un circuito synth-pop (o rock, valuta tu) molto forte in cui emergono le capacità tecniche della band. E alla fine cosa importa se il prodotto finito può risultare più difficile del solito, da ascoltare? Se lo scopo della band era quello di “colpire”, in qualche modo, gli ascoltatori, credo che i quattro ragazzi ci siano riusciti alla grande, anche se, molto probabilmente, la lingua italiana, renderebbe i The people speak originali, in toto. Ma questo è solo il primo album e va benissimo; li seguiremo ancora e vedremo cosa succederà. The people speak sono: Mari (synth – voce), Rob (basso), Niki (chitarre), W Ventura (batteria).

Track List

  • DANCE DANCE DANCE
  • 94 – 96
  • 86 NORMAL WAIT
  • RED CARPET
  • BLIND
  • BUS STOP
  • 49TH BLUES
  • DANCE DANCE DANCE (DECKARD REMIX)
  • RED CARPET (DECKARD REMIX)
  • BUS STOP (ROUTEMASTER DECKARD REMIX)
  • 86 NORMAL WAIT (DECKARD REMIX)
  • BLIND (CANDID REMIX)
  • BLIND (ERASER REMIX)