Beatles vs Rolling Stones<small></small>
Jazz Blues Black − Blues − rock blues

Rudy Rotta

Beatles vs Rolling Stones

2014 - Slang Music
15/09/2014 - di


 

Rudy Rotta è una delle nostre (poche) grandi firme del blues. Giunto ormai all’età in cui non si deve dimostrare più niente a nessuno, con un curriculum formidabile costellato da una dozzina di album, innumerevoli collaborazioni con il gotha del blues internazionale, premi e riconoscimenti, e soprattutto dopo aver macinato chilometri on the road portando in giro le sue strato, si concede il lusso di omaggiare la propria giovinezza in un disco che è insieme un atto d’amore ed una sfida. Senza timore di essere tacciato di ruffianeria o superficialità, pubblica “Beatles vs Rolling Stones”, curiosa playlist di brani/frankenstein, ciascuno dei quali è una canzone degli Stones che si scioglie in una dei Beatles. Undici medley che sembrerebbero veri e propri scontri, come suggerisce il “vs” del titolo, e che magari scateneranno pure discussioni da bar sport su quale delle due canzoni fosse più bella (ma chi si sognerebbe di scegliere tra “Yesterday” e “Angie”? Come dire tra “Guernica” e “I mangiatori di patate”?!). Un’operazione un po’ strampalata dunque, tanto da far pensare ad un divertissement, un gioco a cui Rudy ci invita a giocare.

Slide e percussioni aprono Symphaty for the devil contro Come togheter, acustica ed ipnotica la prima, aggressiva e tirata la seconda, seguite da Get off of my cloud, un po’ college, vs Ticket to ride, con tanto di virata shuffle finale che permette al chitarrista piemontese cresciuto in Svizzera di sbizzarrirsi nel solo. La versione di Under my thumb è tra le più fedeli e costringe Things we said today a proporsi in stile Americana. L’esperimento è testato anche sui brani più lenti (Tell me vs While my guitar gently weeps) e su quelli acustici (As tears go by vs Here there and everywhere e le successive You can’t always get what you want vs Let it be). Il funky di Miss you si stempera nella ballad di Rocky Racoon con epilogo swing dal sapore New Orleans, Satisfaction (senza riff) e Obladi Oblada sono una festa, e The last time e Day tripper si fondono in sonorità southern. Rotta decide di non replicare gli autori, ma di reinterpretarli “marchiandoli” con la propria personalità: le linee vocali e gli assoli sono plasmati a piacimento e le parti strumentali non hanno paura a prendersi libertà dagli spartiti. Purtroppo questa scelta, orgogliosa ed encomiabile, unita alla necessità di far sempre convivere due composizioni in un unico arrangiamento, tende a mostrare il limite maggiore del lavoro: molti brani inevitabilmente si appiattiscono su un verace rock blues da pub, il che davvero non rende giustizia alle loro mille sfaccettature e possibili chiavi di lettura. Nel tentativo di variare mood Rotta si fa aiutare in due casi da Gnu quartet e Quintorigo: Ruby Tuesday vs Strawberry fields forever prima e Lady Jane vs Julia poi sono lette in chiave squisitamente cameristica con ottimi risultati. Simpatica chiusura affidata a Con le mie lacrime, la traduzione di As tears go by che gli stessi Stones incisero nel ‘66 con l’italiano incerto del giovane Jagger. Rudy canta sulla parte di chitarra acustica già eseguita nella precedente versione in inglese, facendo di Con le mie lacrime una perfetta ghost track.

Rotta ha una bella voce roca ed è un chitarrista sapiente ed esperto. Ovviamente giudicare le sue cover confrontandole con gli originali sarebbe spietato e poco corretto. Ciascuna di queste canzoni è un pezzo di novecento, e in ogni nota c’è la vita di metà degli abitanti del pianeta. Ma, come detto, Rudy is here to play.

Rudy sarà nei prossimi giorni live:

19/09/2014 - Sound Tracks Festival
new project: The Beatles VS the Rolling Stones

Auditorium Scuole Medie
via Boccaccio - Cerro Maggiore (MI)

 

Track List

  • Sympathy for the devil & Come together
  • Get off of my cloud & Ticket to ride
  • Rudy tuesday & Strawberry fields forever
  • Under mu thumb & Thing we said today
  • Tell me & While my guitar gently weeps
  • As tears go by & Here, there and everywhere
  • Miss you & Rocky Racoon
  • (I can`t get no) Satisfaction & Ob-la-di, ob-la-da
  • You can`t always get what you want & Let it be
  • The last time & Day tripper
  • Lady Jane & Julia
  • Con le mie lacrime

Rudy Rotta Altri articoli