Semplicemente vita<small></small>
World

Roberto Durkovic

Semplicemente vita

2005 - STORIE DI NOTE
11/01/2006 - di
Roberto Durkovic è un autore maturo, e come molti autori maturi, quelli dotati, riescono a comporre dei buoni dischi: “Semplicemente vita” è uno di questi.
Musicalmente si richiama senza mezze misure alle ambientazioni balcaniche, oggi così di moda, sottolineando però l’autenticità di quelle musiche nella imprevedibilità delle scale e dei picchi del clarinetto dell’ottimo Bosnea Ion, che si possono apprezzare ne “Il Mago dei colori” (brano strumentale). Ma Durkovic non è un musicista, è un cantautore, e lo si sente nei testi, nel labor limae applicato ai versi e nell’impostazione canora. Un cantautore che coniuga ottimamente testi poetici e musiche che si richiamano all’Est Europa e non solo.
Nelle sue musiche vi sono anche le marcette weilliane e le svisate degli archi a rintoccare il tempo.
“Semplicemente vita” è un disco acustico, suonato da molti musicisti dove un ruolo importante negli arrangiamenti lo giocano le chitarre, come nell’avvio arpeggiato di “Storia Birbona” e nel suo sviluppo.
Sono canzoni danzanti quelle di Durkovic che si muovono a volte con sensualità, a volte con ironia, a volte con intimità.
L’ascolto lascia ovviamente una piacevole sensazione estetica, come già detto sono belle canzoni, ma lascia anche una sensazione di positiva semplicità nell’approccio del disco che scorre nei suoi ritmi coinvolgendo un pubblico ampio. È come la bicicletta rossa in copertina, che risalta in tutta la sua filiforme semplicità sul contesto, accesa dalla vita.
Molto bella è la vibrante e variopinta “Fantasmi del metrò” con i continui arpeggi di clarinetto e le movenze del violino, che sposano un testo piuttosto schietto fatto a tappe proprio come quelle metropolitane che ironicamente vengono chiamate in causa come metafora della vita sentimentale.
La voce femminile di Silvia Scrofani chiude il disco interpretando con Durkovic “Insonnia d’estate” dove la malinconica tromba dell’ottimo Pepe Ragonese accompagna e dipinge l’insonnia languida ed estiva, come anche ne “Gli uomini di Lisa”. Silvia Scrofani è anche coautrice del brano “Io e Te”.
“Semplicemente vita” sono canzoni d’amore, canzoni che parlano di rapporti ed incontri tra le persone e tra le culture musicali, canzoni di tradimenti, canzoni ironiche, canzoni intime, canzoni vibranti: sono canzoni legate alla vita.

Track List

  • A me piace vivere alla grande|
  • Scintille|
  • Gli uomini di Lisa|
  • Alessandra|
  • Il mago dei colori|
  • Io e Te|
  • Semplicemente vita|
  • Storia birbona|
  • Soffio|
  • Fantasisti del Metrò|
  • Insonnia d’estate

Roberto Durkovic Altri articoli