Indifeso<small></small>
World − Folk

Reno Brandoni

Indifeso

2017 - Fingerpicking.net / IRD
05/03/2017 - di
Può uno strumento musicale cantare come la voce umana? La chitarra può raccontare storie? E il suo suono può interagire con quello di altri strumenti, come un disegno in rilievo che spicca su uno sfondo? Ascoltando Indifeso, l`ultimo lavoro esclusivamente strumentale del chitarrista Reno Brandoni, è chiaro che tutte le risposte siano positive; merito di una perizia espressiva e di una tecnica indiscutibilmente efficace, che permette al musicista di creare con la chitarra un vero e proprio arcobaleno di suggestioni.

Dopo una gestazione durata quattro anni, il disco emerge in tutta la sua potenza delicata: il canto della chitarra di Brandoni, che in passato ha collaborato con i più importanti chitarristi, come Stefan Grossman, John Renbourn o Dave Van Ronk, si staglia purissimo nel tappeto sonoro, creato da un arrangiamento raffinato e immediato insieme, che rifugge da qualsiasi virtuosismo fine a se stesso, per raggiungere il cuore dell`armonia, ed è arricchito da collaborazioni prestigiose, da Giorgio Cordini a Mario Arcari, da Roberto Bongianino a Finaz a Gavino Loche.

Gli strumenti, che fanno da contorno alla melodia intrecciata dalle corde della chitarra di Brandoni, sono riccamente scelti, ma sono usati con essenzialità e parsimonia: in Assafà, ad esempio, la chitarra battente, l`oboe (di Mario Arcari) e le percussioni sottolineano la gioiosità dell`atmosfera, regalando atmosfere esotiche, ma non invadono mai il campo sonoro; la reinterpretazione del classico Tu si` na cosa grande si avvale di una fisarmonica e di un flauto che dialogano con la chitarra, restituendo un clima struggente e autenticamente romantico; il fingerpicking di Woman from San Teodoro o de La giostra cantano insieme al bandoneon, alla fisarmonica e a un ritmo delicato e suadente.

Il viaggio sonoro, che tocca il Sud con una bellissima descrizione per chitarra acustica solo de Il mare tra Ponza e Tavolara, si conclude con una piccola perla: La chiamerò Carmela, con un oboe ricco di echi nostalgici e una mandola che impreziosisce una melodia indimenticabile. Degno coronamento di un disco prezioso, suonato con sentimento e bravura.

Track List

  • Centocammelli
  • Il mondo invisibile
  • Walkin` with Mr. Grossman
  • Tu si` na cosa grande
  • AssafĂ 
  • Woman from San Teodoro
  • La giostra
  • Il mare tra Ponza e Tavolara
  • La chiamerò Carmela