Only now<small></small>
Americana − Country

Osborne Jones

Only now

2016 - Continental Song City / IRD
16/02/2017 - di
Uscito a Settembre 2016 Only now è il quinto e ultimo album degli Osborne Jones (al secolo David-Gwyn Jones alla voce e David Osborne alla chitarra) prodotto da Rick Shea, considerato - a ragione - uno degli esponenti più importanti della scena Roots/Americana della California (come non ricordare ad esempio Dave Alvin ?).

L’album è stato inciso a Los Angeles presso lo studio del tre volte vincitore di Grammy Mark Linett con il contributo di personaggi del calibro di Jerry Donahue (chitarrista e produttore noto per il suo lavoro nella scena folk-rock britannica e soprattutto come membro prima dei Fotheringay e successivamente dei Fairport Convention), Pete Anderson (produttore e chitarrista). Non è da meno la band che li accompagna formata da: Rick Shea (chitarra elettrica, acustica, pedal steel e mandolino), David Jackson (basso, piano, organo e accordion), Jim Shirey (violino), John Palmer (percussioni), Shawn Nourse (batteria), Cindy Wasserman e Gia Ciambotti (cori) in pratica un palmarès di artisti di tutto rispetto.

Nell’album troviamo richiami che vanno dal West Coast sound di Gram Parson a Merle Haggard passando per il Tex-Mex di Dwight Yoakam (come in You used to con Pete Anderson alla chitarra elettrica), davvero il giusto sound per accompagnare storie struggenti e da saloon… decisamente in perfetto honky tonk style.

Tra i brani più interessanti troviamo la ballad The Bond dove risalta nell’economia del brano il contributo di Jerry Donahue, Heartstrings And Six Strings con i suoi ricami di pedal steel, il tributo vocale di David-Gwyn Jones ad una delle leggende della musica country: George Jones (simile il tema, il testo e simile anche il titolo: She Thinks I Still Care) in I Think She Still Cares con in evidenza gli abbellimenti di pedal steel, violino, pianoforte e soprattutto le piacevoli armonie vocali quasi a voler richiamare l’attenzione dell’ascoltatore. Altro brano meritevole è Bricks And Mortar scritta, questa volta, in collaborazione con Nigel Osborne, brano raffinato anche se a dire il vero non colpisce al primo ascolto ma dategli tempo e probabilmente inizierete pian piano a tenerne il tempo.

A chiudere il disco ci pensa With A Heavy Heart  e ancora una volta il duo mette in evidenza il piatto forte: violino e intrecci di armonie vocali.

In estrema sintesi un album di country contemporaneo discreto e decisamente piacevole all’ascolto.

Track List

  • Down To Austin
  • Only Now
  • You Used To
  • Heartstrings And Six Strings
  • On Any Given Day
  • The Bond
  • Bricks And Mortar
  • I Think She Still Cares
  • Never Crossed My Mind
  • With A Heavy Heart