N.O. Dreaming<small></small>
Jazz Blues Black − Blues

On The Road Quartet

N.O. Dreaming

2015 - Autoprodotto
11/04/2015 - di
Ci sono frazioni di secondo nella vita, in cui dobbiamo credere in noi stessi a tutti i costi, per cui se vogliamo salvarci da quello che sta accadendo, dobbiamo trovare la forza di ribaltare completamente lo scenario e in fretta.

Un istante specifico, viene in mente, per esempio, una competizione sportiva. Ecco, un incontro di boxe, esageriamo, in chiave cinematografica e per valore sentimentale aggiunto: Rocky. Rocky IV.

In quel momento in cui, per principio di rimonta, perché siete sfiniti e le state prendendo di brutto, vi si accende una lampadina in testa. Ed è un attimo. Da lì in poi non ce n’è per nessuno. 

L’armonica di Davide Speranza è quella lampadina.

Chiudi e riapri gli occhi e sei un altro. Ti rialzi. Dura almeno il tempo di un bell’album che si intitola  N.O. Dreaming

Perché fortunatamente di musicisti italiani che suonano bene il blues ce ne sono tanti.

Ma di musicisti italiani che sentono il blues in questo modo e che quando si esibiscono sudano litri e vibrano insieme agli strumenti e al palco ce ne sono decisamente meno. 

Il sangue. Il sangue è il principio, il fine e il traghettatore stesso di un viaggio colto e selvaggio insieme che non può che scuotervi fino a dirvi Svegliaaaaa!!!

Globuli bianchi alla sezione ritmica che preservano egregiamente l’integrità biologica dell’organismo (Claudio De Palo al basso e Angelo Farolli alla batteria), globuli rossi alla chitarra (Gianni Di Ruvo) che trasportano l’ossigeno dai polmoni ai tessuti rivitalizzando il vostro approccio alle cose, in ogni caloroso bending, in ogni bella scivolata di slide. 

On the Road Quartet, amici cari. Un blues necessario. 

Ottime anche le collaborazioni, tra cui segnaliamo la brava e ormai nota Veronica Sbergia che riesce a salvarci dall’ unico episodio in cui si va al tappeto (il ring è sempre il ring, Talk to me è allegra e spensierata, eppure - non convince); Daniele Tenca e Heggy Vezzano che decorano invece una versione coraggiosa, originale e ben riuscita di All Apologies dei Nirvana

Grinta, tecnica impeccabile e grande conoscenza. Appassionati di blues e non, fareste bene a non farvi scappare questo meraviglioso lavoro!

Track List

  • ZYDECO feat. Francesco Piu
  • TALK TO ME feat. Veronica Sbergia
  • GOIN’ DOWN SLOWLY feat. Cristiano Arcioni
  • HORSEFLY IN A MINOR
  • BRAND NEW RAY
  • LUCY
  • ALL APOLOGIES feat. Heggy Vezzano & Daniele Tenca
  • LOVERS AND THE WIND feat. Beppe Caruso & Abdallah Moukachar
  • N.O. DREAMING feat. Francesco Di Lenge & Pietro “Topolino” Scalzo
  • JOHNNY PLAYS GUITAR feat. Leo Ghiringhelli
  • FIGHTIN’ FOR LOVE
  • AMBULANCE