Unisex<small></small>
Italiana − Canzone d`autore

Nicoletta Bernardi

Unisex

2016 - Crowdfunding
09/03/2017 - di
Come si può definire un`atmosfera metropolitana? E in Italia, qual è la metropoli che meglio rappresenta quest`atmosfera? Per avere una risposta efficace, ascoltiamo il recente disco della milanese Nicoletta Bernardi, che, nella versione allargata di Definitely Banned Band, propone Unisex, dieci tracce metropolitane, ricchissime di suggestioni e di spunti di riflessione, anche se Bernardi lo definisce ironicamente scemo in senso nobile. Secondo quanto lei stessa afferma, infatti, Non avevo mai messo così evidentemente lo humour nel mio lavoro. L`ho fatto in UNISEX, giocando con la musica e rischiando interpretazioni simil/teatrali. Ho aggiunto leggerezza alla durezza dei testi critici e disillusi. Ne è uscito un disco scemo in senso assolutamente nobile!

La voce segue questa idea di fondo, duttile e vibrante, e diviene emozionante nei brani più intimi e toccanti, come la splendida La tua bellezza, parole precise al servizio di una prima parte dal clima jazz, che improvvisamente svolta su sonorità popolari e cantilenanti, il cui amalgama con la prima parte è sottolineato efficacemente dal mandolino di Luigi Bernardi e da un canto ricco di sfumature.

L`ingresso della batteria (suonata in modo sorprendentemente maturo dal figlio sedicenne, Giosuè Consiglio) vivifica il ritmo delle tracce, restituendo bene quel clima metropolitano e contemporaneo, molto milanese, che innerva tutto il disco, grazie anche all`apporto degli altri due membri della Banned Band, Gianni Consiglio al basso e Lele Lomoro alla chitarra acustica.

Si ascolti ad esempio Caffeina, sorta di divertimento funky, in cui la voce spadroneggia in una serie di gradazioni espressive, equilibrista fra tonalità, che rivelano studi solidi, fino ad uno spoken word che rasenta l`impatto teatrale (con Leonardo Guido Salvi al mouth shaking), oppure la frizzante Che ci manca?, nella quale la fatica di andar controvento è espressa senza autocommiserazioni, ma con intelligente ironia.

Non mancano momenti riflessivi, come Il tempo, con la voce narrante della brava Federica Toti, breve e intensa poesia sullo scadere del tempo; oppure Lusso, profonda analisi della crisi contemporanea, descritta con versi netti e incisivi, sorretti da un arrangiamento ricco ed efficace; o ancora Una stella, la cui atmosfera sospesa ricorda, nella vocalità purissima, moderna nei contenuti e classica nell`impostazione, la Mina migliore.

A questo punto, aspettiamo di incrociare Nicoletta Bernardi e la sua Band per un concerto nell`atmosfera a loro più congeniale: Milano, di notte.

 

Track List

  • Perdersi
  • La tua bellezza
  • Sangue e miele
  • Lusso
  • Nera
  • Vado a prendermi
  • Una stella
  • Che ci manca?
  • Il tempo
  • Caffeina

Nicoletta Bernardi Altri articoli