Turbolento<small></small>
Derive − Avantgarde − stoner, rock, psichedelico

Mondo Naif

Turbolento

2015 - Dischi Bervisti / Dreamin Gorilla Rec / Go Down Records
18/03/2015 - di
Come una bomba a mano esplode in cuffia il sound dei Turbolento che forgiano il loro secondo disco, Mondo Naif, con ampie dosi di adrenalina, picchiando duro, ampliando la potenza delle loro canzoni con estrema disinvoltura e efficacia. Qua però non siamo di fronte a quel rock un po’ sbrodoloso, predicante e fintamente impegnato, alla Linea 77: qui abbiamo un potenza raffinata, ben studiata che ricorda molto di più i Royal Blood, che a tratti i Turbolento sembrano quasi eguagliare nella forza espressiva che il loro sound riesce a raggiungere. Lascia un po’ stralunati la capacità che ha la band di essere così spettacolarmente efficace, evitando di essere troppo ripetitivi, noiosi o banali; si passa da un brano all’altro senza soluzione di continuità, tutto l’album fila via, ma ti lascia sempre voglia di riascoltarlo.

Mondo Naif parte con  Non Tempo, dove la potenza del suond ti accoglie spazientito, il brano cavalca veloce e poi sfuma lunghissimamente, abbassando i toni ma non la forza. Segue Aquilone pezzo quasi tutto strumentale, dove i Turbolento si inventano di buttarci dentro un sax, e ne esce qualcosa di davvero figo. Per sempre ti fa riprendere fiato, poi arriva, forse il brano più riuscito, THC, dove i Turbolento picchiano dall’inizio alla fine,  ed è a questo punto che capisci che questi ragazzi sono davvero bravi e sanno decisamente il fatto loro.

Il livello adrenalinico rimane alto anche in Scatole Magiche, per poi far finta di scendere in Maelstrom, quindi si arriva a Verve, brano formidabile, qui il passo cambia davvero, con un’atmosfera un po’ da western, davvero efficace. Si passa poi a Niente che meriterebbe anche solo per l’assolo finale; alla fine arriva Vexilla Regis Prodeunt Inferni con il suo flamenco, che anticipa l’ultimo brano Belfagor che conclude grandiosamente l’album.

Mondo Naif è davvero un ottimo disco, tra l’altro con una bellissima copertina, e tutto quello che rimane da fare dopo averlo ascoltato è andare a vedere i Turbolento live il più presto possibile.

Track List

  • NonTempo
  • Aquilone
  • Per Sempre
  • THC
  • Scatole Magiche
  • Maelstrom
  • Verve
  • Niente
  • Vexilla Regis Prodeunt Inferni
  • Belfagor