Origami<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − jazz

Joe Barbieri

Origami

2017 - Microcosmo Dischi
27/06/2017 - di
Un album italiano che suona universale, la voce di un artista italiano che sembra un insieme di note è questo il vero Origami di Joe Barbieri, la trasformazione delle parole in musica, come nell`arte giapponese in cui si modella qualcosa di fragile per creare una nuova vita, e lo stesso riesce a fare il cantautore napoletano, partendo dalla sua delicatezza umana per creare nuove visioni della stessa esistenza. Origami, esce a due anni di stanza dall`uscita di Cosmonauta da appartamento, finalista al Premio Tenco per il miglior album nel 2015, ed è il quinto album di inediti dell`artista scoperto, ed inizialmente prodotto, da Pino Daniele. Joe Barbieri risulta un artista internazionale non solo perchè ha pubblicato i suoi lavori anche in Europa, Asia e Nord America, ma perchè i suoni sono ben lontani dai “classici italiani” e variano tra bossa, swing e jazz con la voce che si sposa col violoncello, la tromba, il violino, il contrabbasso.

   La stesura di un album così intimo è stata solitaria, ma la realizzazione trova la collaborazione tra jazzisti italiani, tra i quali Paolo Russo, Giuseppe Milici e Paolo Fresu che ritroviamo in Rinascimento, un bolero per la rinascita dell`uomo. Origami è un album elegante, discreto come il racconto dei lati più fragili umani e intenso come la forza del cambiamento e rifacendosi all`arte orientale ogni traccia rappresenta una piega della carta dietro la quale si ritrova una nuova espressione del cantautore che si racconta a chiunque dispieghi il foglio per svolgere la forma che si è creata. Al termine dell`ascolto si percepisce un dialogo tra Joe Barbieri ed i vari strumenti presenti in Origami, l`artista sembra sia parlare tramite la musica che comunicare con la musica stessa, come se si trasformasse in uno specchio capace di rimandargli le risposte che nascono dalle confidenze personali che si stanno scambiando, facendo risultare l`ascoltatore un privilegiato nella partecipazione a questo dialogo.

   Il singolo scelto Una tempesta in un bicchier d`acqua col relativo video, si discosta dall`intero Origami in un alternarsi tra le due facce dell`amore: quello più sentimentale e quello più “dispettoso” tra un “ti dà noia ogni genere di musica” e un “prendiamo casa in un condominio di nuvole”, ma segnano i confini dei due estremi tra i quali si muove l`intero lavoro.

Track List

  • Un posto qualunque
  • Una tempesta in un bicchier d`acqua
  • Una cicatrice e un fior
  • Belle speranze
  • Rinascimento
  • Sincronicità
  • Mia divina
  • Tu mi dimentichi
  • Testardamente
  • Pane per i tuoi denti
  • Buonasera signorina

Joe Barbieri Altri articoli