Atti pubblici in luoghi osceni<small></small>
Emergenti − Pop − electro - pop, new wave, punk

Hank!

Atti pubblici in luoghi osceni

2013 - 800A Records
12/07/2013 - di
Ricominciare dai nudisti che poi se ne andranno a barbie complessate. Ricominciare da atti pubblici per finire sempre in luoghi osceni. Dopo l’ep, Piedali, hanno girato l’Italia con Nicolò Carnesi e nel frattempo hanno trovato lo spazio per il disco nuovo: ananas, tartarughe e Atti pubblici in luoghi osceni (800A Records / Audioglobe). L’estiva stagione è arrivata e gli Hank! pure, col delirio di sempre ed il loro spirito molto ironico e molto pop.

Dieci canzoni, questa volta. Un disco vero e proprio. Tanto surrealismo e tanta ironia (e tanta autoironia). Non serve fare i trattati filosofici per parlare di Atti pubblici in luoghi osceni. Tutto ciò che sembra surreale, in fondo, è realtà (e viceversa!). Racconta semplicemente storie, osservate da un punto di vista molto attento.

Il passo successivo è la creatività con cui gli Hank! si esprimono e nella concretezza di quello che, infine, le loro canzoni raccontano. Il genere è un miscuglio pazzesco di indie pop italiano (La realtà), new wave, punk (Le lucertole) ed elettro-pop (Molto triste, poco pop), che poi si traduce in “sono gli Hank!”. Ed è proprio così: il loro genere, sebbene sia un genere abbastanza noto, risulta sempre nuovo, sempre energico, sempre piacevole.

Ed ecco che gli Hank! ritornano e si ricomincia: A.P.L.O., apre il disco; è un pezzo eclettico, un po’ è pop, poi diventa distorto e per certi versi suona rock. Il ministro ha un sound più lento, quasi tribale, quasi tropical. Con quella Maledettissima consonante, si finisce, necessariamente, in Fase Rem - con Micheal Stipe. Il mood è pparentemente allegro e spensierato, ma, di fatto, emerge la disillusione, la paranoia...Quello che resta e conta è esserne consapevoli e sapersi sfogare!

Atti pubblici in luoghi osceni è un fresco disco estivo (nonstante il pessimismo di certi momenti!), in cui nulla è mai dato per scontato. Come nella realtà, tutto può cambiare da un momento all’altro. Per adesso si fanno Atti pubblici in luoghi osceni. Come in un quadro di Dalì, dove non ti devi attaccare alla ragione (Hank!). Applausi!

Track List

  • A.P.L.O.
  • LA REALTÀ
  • LE LUCERTOLE
  • IL MINISTRO
  • MALEDETTISSIMA CONSONANTE
  • ALOHA
  • SALVADOR
  • MOLTO TRISTE, POCO POP
  • VIVO MALE
  • FASE REM