Ed un pensiero ribelle in cor ci sta! -  Due secoli di storia d’Italia cantata<small></small>
Italiana − Folk

Giovanna Marini

Ed un pensiero ribelle in cor ci sta! - Due secoli di storia d’Italia cantata

2017 - Valter Colle/Nota
18/09/2017 - di
"Canti che spesso sono magnifici pezzi di musica dimenticati e persi. Ora rivivono. Ecco perché tengo tanto a questi canti, perché raccontano vita e gente veri. Vi pare poco?" Così la grandissima musicologa, ricercatrice e cantante Giovanna Marini definisce l`importante raccolta edita dalla benemerita casa udinese Nota, intitolata Ed un pensiero ribelle in cor ci sta! -  Due secoli di storia d’Italia cantata.

Un progetto complesso, accuratamente preparato con dedizione e competenza dalla Marini con il Coro Inni e Canti di Lotta, diretto da Sandra Cotronei, e la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, diretta da Silverio Cortesi, che recupera, in due cd, brani provenienti dall’Istituto Ernesto de Martino, uno degli Archivi più ricchi relativi al movimento operaio e contadino.


L`ascoltatore si trova così coinvolto in un mondo vivo e pulsante, poliedrico e vario, che va da canti garibaldini a inni contro la guerra, da brani dedicati all`anarchia (il sempre commovente Addio a Lugano, che qui acquista un`enfasi struggente) ad altri satirici (come Il crack delle banche, dall`incredibile attualità), da un valzer verdiano, divenuto popolare grazie al film Il Gattopardo, fino agli stornelli di emigrazione come Italia bella mostrati gentile, reso celebre dalla voce dell`indimenticata Caterina Bueno, ricordata con affetto dalla Marini nelle note del disco, oppure la nostalgica Partono gli emigranti, in cui Giovanna e il coro restituiscono in pieno il clima doloroso vissuto dai nostri connazionali, per aiutarci a ricordare la storia passata e interpretare meglio quella recente.

Chiude il prezioso cofanetto la reinterpretazione delle note di un canto di risaia già proposto da Giovanna Daffini, Ama chi ti ama, che sintetizza la grande forza di tutto il progetto: autenticamente popolare, militante senza appartenenze, corale e sempre attuale e contemporaneo, ricco di ricordi senza rimpianti sterili, ma anche di riferimenti alla realtà odierna, in modo che chi ascolta si senta coinvolto in un`esistenza che, prima che individuale e volta a bisogni egoistici, possa essere plurale e tesa alla solidarietà.

 

 

Track List

  • CD 1
  • Ottave storiche (Preambolo)
  • Or che innalzato è l’albero
  • Ottave storiche (A Napoli e Torino)
  • Numi voi siete spietati
  • Ottave storiche (Italia unita)
  • O Venezia
  • Strofette: Curagi fi oi / Garibaldi fu ferito / Andiremo a Roma santa
  • Camicia rossa
  • Valzer brillante
  • Ottave storiche (Risorgimento)
  • Il crack delle banche
  • La marsigliese del lavoro
  • Inno del primo maggio
  • Addio a Lugano
  • Canto (Inno) dei malfattori
  • Stornelli d’esilio
  • CD 2
  • Ottave storiche (La fame sovrana)
  • Italia bella mostrati gentile
  • Miseria miseria
  • Combattete lavoratori
  • Battan l’otto
  • Son cieco
  • Ottave storiche (Gli uomini al fronte)
  • E maledetto chi vorse la guerra
  • E anche al mi marito
  • Addio padre madre addio
  • O Gorizia
  • Figli dell’officina
  • Ottave storiche (Nel popolo il convincimento)
  • Figli di nessuno
  • La Brigata Garibaldi
  • Bersagliere ha cento penne
  • Festa d’aprile
  • Ottave storiche (Ora ci siamo tutti liberati)
  • Partono gli emigranti
  • Ama chi ti ama