Distanze<small></small>
− Italiana, Jazz

Castiglioni / Grossi / Zanchi

Distanze

2007 - Music Center
04/09/2007 - di
Giunto tardivamente (ma solo nella giovanile ottica moderna del “tutto e subito”), il pianista livornese Mauro Grossi esibisce un panismo enciclopedico, tanto ricco di riferimenti da farlo sembrare derivativo ed accademico. Ma il tocco deciso e un bel timbro scuro, figlio più di Ellington o di Pullen che non dell’icona “piano trio” Bill Evans, ci fanno soprassedere sulle citazioni evidenti e ci fanno gustare un album ricco e pieno di sfumature dove ci non sono poche idee dipanate a formare un assieme con pochi alti e molti riempitivi, ma, al contrario, l’eterogeneità e l’inventiva rischiano quasi di disorientare.
Del resto la scelta e la resa delle cover proposte (la maggioranza, ben sei su nove!) mostrano la giusta dose di gusto e coraggio. Se la “Jazz Folk” di John Abercrombie è sin troppo sfacciata nell’omaggiare l’ecologismo musicale di scuola ECM, il tradizionale piemontese “Rusignol” profuma di Libertango e Liberation Music Orchestra; “Whiter shade of pale” dei Procol Harum è intensa e commovente, la celeberrima melodia centellinata in poche note deserte; la debussiana “La fille aux cheveux de lin” riesce ad essere lirica ed evocativa senza le pretese colte di molte uscite Jarrettiane.
Notevolissimo il tradizionale palestinese “La Yadumu Ecterabi”, un crescendo di emozioni degno delle migliori pagine del Gaetano Liguori Idea Trio. E se la scelta di affrontare una ballad di Ellington (“On a turquoise cloud”) sembra in un primo momento irritante, l’approccio sereno, dai suoni rilassati, ma dallo spirito blues (come Duke insegna), fuga ogni perplessità.
Purtroppo i tre brani originali non sempre mettono in mostra lo spirito avventuriero del trio anche se alcuni guizzi, come la frenetica improvvisazione collettiva di “Trioimprovviso” e gli esercizi percussivi (quasi in stile AACM) del prologo di “Jopa” segnano il percorso che vorremmo veder seguire a questo splendido trio.

Track List

  • D.E.B.|
  • Jazz folk|
  • Rusignol|
  • A whiter shade of pale|
  • Jopa|
  • Trioimprovviso|
  • La fille aux cheveux de lin|
  • La yadamu ecterabi|
  • On a turquoise cloud