Tra l`altro ...<small></small>
Emergenti − Songwriting

Carlo Valente

Tra l`altro ...

2017 - Isola Tobia Label 2014
03/05/2017 - di
Carlo Valente esordisce con un viaggio, un viaggio che sembra partire dagli anni Settanta prendendo tutto il meglio della canzone d`autore e facendolo proprio per descrivere l`Italia tra calcio, mafia, politica e cronaca, riuscendo a raccontarsi tra sociale e personale, in un album Tra l`altro ricco, capace di soddisfare il bisogno di canzone come istantanea culturale.

   Fisarmonicista, pianista e chitarrista Carlo Valente nasce a Rieti nel 1990 e dal 2016 è allievo della scuola di alta formazione Officina delle Arti “Pier Paolo Pasolini”, e in questo suo lavoro riesce a rendere al meglio il suo percorso formativo, dando spazio alla musica e ai testi, sapendoli rendere capaci di svolgere appieno la loro funzione sia singolarmente che uniti nella canzone, una canzone che diventa veramente messaggio, dato dall`uomo, dal cittadino e dal cantautore, cioè lo sguardo del giovane, della persona all`interno della società, sapendoli miscelare in una visione poetica e efficace. L`artista riesce ad essere eclettico sotto ogni punto di vista passando dal jazz al twist a ritmi più sudamericani, e l`interpretazione riesce a rendere ogni brano una fotografia completa nei minimi dettagli che permettono all`ascoltatore di crearsi immagini in base alle note e alle parole, iniziando con Sto giocando in una Roma grande come il sentimento descritto e libera come l`interpretazione che si può dare del brano e che sembra collegarsi a Vanità con la fragilità dell`uomo davanti allo specchio che rende visibili le imperfezioni che diventano insicurezze, in un dialogo tra sé e sé che si ripercuote sui rapporti. Ogni brano sembra degno di attenzione che nasce da un album apparentemente eterogeneo, ma con una grande coerenza, con un fondo amaro e attento, sia quando tratta di istanti che quando parla di politica (sociale) perchè pone l`attenzione sulla persona, come ne Gli amanti che è un racconto dal punto di vista dell`amante con la sua interpretazione e, forse, frustrazione, in quel sentimento, o ancora in Crociera Maraviglia col dramma dell`immigrazione che cerca in Italia un po` di serenità che spesso finisce inghiottita dal mare, ma Carlo Valente ci ricorda che “ un giorno ormai vicino invertiremo i ruoli, verrete giù Popolo di Navigatori la rotta è sempre quella, il marchio da migrante lo avete già”. Il cantautore affronta un altro tema pregnante: il rapporto Stato/Mafia in un dialogo tra due amanti che rappresentano questi due elementi, infatti ne La trattativa Sandro-Maura c`è l`Italia quella delle stragi, dello scambio di favori, della latitanza … con la grande capacità, anche metaforica, di non far apparire ciò che è, perchè dopotutto nella Mafia non si parla mai chiaramente.

Durante l`ascolto di Tra l`altro si arriva a sei minuti di ascolto che diventano immagini viste ai telegiornali qualche anno fa, immagini poi rivisitate nei sei minuti in cui si riascolta il brano e per i sei minuti ancora successivi si riesce a ridare vita a chi non c`è più, a una vittima dello Stato, e quegli istanti si dilatano in emozioni, nel coraggio di uscire dalla violenza per chi l`ha subita “io mi tengo i miei lividi voi le scuse più inutili ho trovato la mia armonia tra la strada e le nuvole”; la title track parla dell`assassinio di Federico Aldrovandi con durezza e emozione, ridandogli voce, ma sopratutto concludendo con “io rimango fuori per non morire dentro”, ridonando alla persona il suo essere e la sua innocenza, anche, di ragazzo.

   Carlo Valente presenta indubbiamente un album curato, denso di significato, attento, con una giovane irriverenza che gli permette di affrontare qualsiasi tema e capace di trovare subito l`attenzione per essere ascoltato, ma in continua scoperta nei successivi ascolti, riscoprendo un senso cantautorale un “po` vecchio stile” che in molti cercano e che sperano di ritrovare nei lavori successivi.

Track List

  • Sto giocando
  • Clamoroso al Cibali
  • Vanità
  • Crociera Maraviglia
  • Nel mio vecchio porcile
  • Gli amanti
  • Tra l`altro
  • La trattativa Sandro Maura
  • Canzone moschina