Brilla<small></small>
Emergenti − Songwriting − pop

Brilla

Brilla

2016 - Autoprodotto
01/02/2017 - di
L`Ep d`esordio di Brilla ha il suo nome e qualcosa di sé, forse la sua vita divisa tra varie parti d`Italia gli ha permesso di presentarsi con cinque tracce molto diverse tra loro, unite da una certa influenza battistiana. Un Ep giovane, vivace, cantabile fin dai primi ascolti, spesso, però, non soffermandosi troppo sulle parole, facendolo erroneamente apparire come leggero.

Brilla parla dei rapporti umani, della loro importanza fondamentale nella vita di ciascuno perchè “le mie canzoni vogliono essere un pretesto per fermarsi a riflettere per qualche minuto sulla bellezza dello stare insieme” come dichiara lo stesso autore. L`apertura col brano Agapornis fa chiaramente riferimento all`amore, citando i pappagallini inseparabili e rimandando l`energia limpida della giovinezza anche nel sentimento che poi si troverà anche in Hugo Cabret, che si discosta molto dalla prima traccia, ma narra della storia fantastica di Scorsese che richiama un po` l`ingenuità meccanica e inconsapevole del sogno.

Sicuramente presentarsi con una produzione e arrangiamento di Giuliano Dottori (alla chitarra elettrica, synth, basso e cori) è un ottimo biglietto da visita, rendendo il suono pulito e fluido, in linea coi testi. Tra i rapporti umani che vengono presi in considerazione in Brilla non poteva mancare l`amicizia che si ritrova ne Il surgelatore, il brano più intimo, a tratti malinconico e sfumato, grazie al controcanto femminile di Verano che rende assolutamente completa la traccia.

Brilla esordisce con spontaneità e con una quotidianità giovane che non si è più abituati a sentir raccontata così.

Track List

  • Agapornis
  • Hugo Cabret
  • Qui con te
  • Il surgelatore (feat. Verano)
  • 25 aprile