Desire<small></small>
Americana

Bob Dylan

Desire

1976 - Columbia
18/12/2006 - di
A pochi mesi dall’uscita di “Blood on The Tracks” , pubblicato il 17 gennaio 1975, Bob Dylan è già in studio per registrare un nuovo album. Tornato a New York, prima di dar vita alle date autunnali della Rolling Thunder Revue, nell’estate del ’75, in una casa di East Hampton, insieme al commediografo Jacques Levy, Dylan in pochi giorni compone e registra le canzoni del nuovo disco. Solo la celeberrima “Hurricane” verrà reincisa in ottobre su consiglio dei legali della Columbia che, considerando troppo audaci alcuni passaggi del brano, vogliono evitare denunce per diffamazione. Dylan è in stato di grazia, vitale come non lo sarà più per molti anni. Così, quando nel gennaio del ’76 “Destre” arriva nei negozi, si rivela subito un grande successo, una delle migliori performance commerciali del genio di Duluth.
A sfiorare ancora una volta il capolavoro lo aiuta anche Scarlet Rivera, il cui violino diventa indispensabile in buona parte di questo viaggio le cui tappe sono quasi tutte sulla distanza. Se le vicende del pugile Rubert Carter fanno ormai parte della storia della musica d’autore, “Hurricane” è forse uno dei brani più lunghi che le radio abbiano mai trasmesso, l’album in generale risente del periodo di grande eccitazione artistica di Dylan, soprattutto nell’impatto strumentale che vola sulle ali di un epico folk elettrico.
Se il passaggio più introspettivo arriva solo nel finale con la splendida “Sara” , ultimo tentativo canoro di riconquistare la moglie, il resto rimane per lungo tempo tra le cose migliori di Dylan, anche vocalmente come dimostra, ad esempio, “Isis”.
“One More Cup Of Coffee” e “Oh Sister” , con la voce di Emmylou Harris che esalta i cori, danno ulteriore luce a questo episodio discografico. Sempre che “Joey” o “Romance in Durango” vi sembrino roba da buttare.

Track List

  • Hurricane |
  • Isis |
  • Mozambique |
  • One More Cup of Coffee (Valley Below) |
  • Oh, Sister |
  • Joey |
  • Romance in Durango |
  • Black Diamond Bay |
  • Sara