Cash Machine<small></small>
Americana − Songwriting

Antonio Rigo Righetti

Cash Machine

2017 - New Model Label
12/01/2018 - di
Andare fino in Galles per trovare la cifra giusta, la distanza adeguata e il tappeto sonoro migliore per raccontare una storia immersa nelle brume della campagna modenese? Si può fare, se ci si chiama Antonio Righetti, per tutti Rigo, per tredici anni bassista della band di Ligabue, ora lanciato verso un percorso solistico, o in trio con altri due fuoriclasse, ex Rocking Chairs e appartenenti alla Banda, come Mel Previte o Robby Pellati.

Rigo ha registrato ai Northhouse Studio di Ebbw Vale, in Galles, Cash Machine, un disco che gioca fin dal titolo sull`ambiguità fra il significato di musica come fonte di reddito (una sorta di bancomat, il cui PIN però spesso viene imposto da altri, e a cui si deve soggiacere), e come ispirazione autentica, pur nelle contraddizioni, come viene suggerito dal nume tutelare di tutti i losers, quel Johnny Cash che pagò di persona alcune scelte non omologate.

Ma esiste un altro ispiratore del disco: il signor Guido Righetti, gestore del bar Schiavoni di Modena, al Mercato Coperto, nonché padre di Rigo, a cui è dedicato non solo Cash Machine, ma anche Schiavoni Blues, un libro autobiografico, metà memoriale, metà romanzo di formazione, edito da Artestampa contestualmente al disco, il che costituisce un caso particolare nello scenario italiano, che vede gli artisti pubblicare o cd o romanzi, a volte ad anni alterni, ma mai contemporaneamente.

Rigo però è uomo dalle mille risorse e sorprese; e nelle undici tracce, alcune strumentali, altre interpretate con una voce espressiva e un buon inglese, inanella ricordi, riflessioni, storie d`amore, sogni e speranze, imbastendo con l`ascoltatore un dialogo intimo e convincente. Si ascolti Come dance with me, dall`attacco enfatico, quasi cinematografico, ma dall`incedere evocativo, sottolineato da una linea di basso incisiva, oppure Let the Rain Fall o la springsteeniana It`s my father, resa contemporanea e impreziosita dalla chitarra di Don Antonio Gramentieri, altro musicista che il mondo ci invidia.

Da non perdere il live di Righetti, da sempre trascinante e appassionato; col nuovo disco, poi, avrà ancora più motivazione ed energia da spendere.


 

 

Track List

  • 1. You you you
  • 2. All my soul
  • 3. I’ll stick to the music
  • 4 Bass. It’s the new mania
  • 5. Ballerina
  • 6. Under your spell
  • 7. It’s my father
  • 8. Happy (With my bass under the snow)
  • 9. Come dance with me
  • 10. Let the rain fall
  • 11. Tabadan