L`isola dei giocattoli difettosi<small></small>
Emergenti − Songwriting − folk-rock

Andrea Brunini

L`isola dei giocattoli difettosi

2017 - Autoprodotto
31/10/2017 - di
Andrea Brunini esce col suo secondo album autoprodotto intitolato L`isola dei giocattoli difettosi, composto da dieci tracce giovani, vivaci e variegate negli stili, paragonabile a un telefilm a puntate di una storia fatta di approcci, emozioni, luoghi e aspettative. Andrea Brunini segue le sue passioni musicali, muovendosi tra rap, folk rock, tra pellicole cinematografiche e libri per esprimere al meglio i diversi momenti raccontati, per far scorrere tra le parole le immagini che raccontano gli istanti. Le canzoni sono state scritte durante i viaggi e le soste tra luglio e agosto del 2016 e sembrano tante puntate di una storia o di un sogno, che stimolano l`ascoltatore a immaginare le situazioni dando un volto ai protagonisti, aggiungendo un sorriso, un`espressione o un luogo nel susseguirsi delle tracce. L`isola dei giocattoli difettosi segue Vietato calpestare i sogni che il cantautore toscano aveva presentato nel 2015 e dopo un anno di live europei per presentare l`unplugged del suo album, e nel 2017 viene scelto come spalla di Kee Marcello per il suo tour.

   L`album attuale viene anticipato dal singolo Giulia, uscito in estate, che nelle “puntate” rappresenta la speranza sentimentale, la libertà riassuntiva del lavoro che si basa sulla semplicità di immagini, di quotidianità ed espressività. Andrea Brunini è un giovane cantautore che sembra un po` risentire dell`età, puntando ad un`immediata semplicità, ma che rischia di diventare prevedibile sia musicalmente che nei testi che sicuramente riescono nel loro intento, ma smorzano un po` la speranza nella ricerca del “pezzo”, facendoli somigliare tra loro nell` essere potenziali singoli nel loro insieme. Ne L`isola dei giocattoli difettosi Andrea Brunini si affida a diversi stili musicali, ma non definendone uno personale, è apprezzabile la capacità di utilizzarli a seconda del messaggio che il cantautore vuole trasmettere, ma non permette di identificare Brunini in un mondo musicale così vario come quello contemporaneo. Indubbiamente ogni traccia permette un`identificazione personale giovanile che smonta un po` – fortunatamente – la risonanza di malessere che arriva dai coetanei, e probabilmente potrebbe essere questo il punto di forza di Andrea Brunini che potrebbe presentare anche dal punto di vista musicale.

Track List

  • Fuori posto
  • Un caffè?
  • Giulia
  • Follia
  • Gettami via
  • Cercami sarò lì
  • L`isola dei giocattoli misteriosi
  • Ribelle
  • Mi canterai una canzone
  • Notte