• Home
  • /
  • Musica
  • /
  • News
  • /
  • Grazie Maestro! Teatro Carcano Di Milano - 6.6.2017
Grazie Maestro! Teatro Carcano Di Milano - 6.6.2017

Grazie Maestro! Teatro Carcano Di Milano - 6.6.2017

Tributo al genio di Enzo Jannacci


29/05/2017 - di mescalina.it


 

BUON COMPLEANNO MAESTRO!

Per presentare doverosamente questa 21esima replica dello spettacolo Grazie Maestro! che si terrà il

6 giugno al Teatro Carcano di Milano

in occasione del dell’82esimo compleanno del Maestro (3 giugno), dobbiamo andare a ritroso di qualche settimana e raccontare della serata in cui lo spettacolo è approdato per la seconda volta al Conservatorio di Milano.

Era il 29 marzo 2017  e il ricordo di quella sera muove intensi ricordi  e ottime sensazioni.

Eppur si muove! Ma quanta fatica!  Bene lo sa Silvia Reggiani, instancabile promotrice della circolazione del Jannacci pensiero attraverso Grazie Maestro! uno  spettacolo ormai divenuto “globale” proprio perché abbraccia l’intera essenza di Enzo. Si passa  dalla canzone al cabaret, all’aneddotica, alla narrazione dell’umanità di quel geniaccio dal cuore grande, si perché il Dottore conosceva molto bene il Cuore, “dentro e fuori” la medicina.

In occasione del quarto anniversario da quando, come preferisco dire,  il Maestro si è “assentato per impegni” abbiamo assistito, davanti ad una sala Grande del suo Conservatorio di Milano, gremita anche in questa seconda occasione, ad un tributo che una volta di più ha dimostrato come, tenendosi quanto più distanti possibile dalla retorica commemorativa e dai sentimentalismi, modalità che peraltro non appartenevano alla grammatica declinata da Jannacci, si possa mettere al centro in maniera dotta ed innovativa il repertorio di cotanto artista.

E’ un lavoro in cui in primis fuoriescono le sue canzoni che risultano fresche, personali e splendide più che mai, grazie soprattutto ad interpretazioni, da parte dei cantanti e dei musicisti in campo, calibrate e scevre da banali imitazioni degli originali. Canzoni che acquistano, in tempi in cui il senso del prossimo mai è stato così in basso, un’umanità mai più raggiunta da alcuno attraverso la forma canzone, grazie anche a quella patina d’ironia sottile che sta alla base dell’arte di Enzo Jannacci, una modalità “naturale” che veicola concetti a volte chiari, a volte nascosti,  quasi a costituire una sciarada musicale.

Lo spettacolo muta pelle ogni volta, ciò grazie a modifiche alle scalette che vedono l’introduzione di canzoni non ancora affrontate, spesso provenienti dal repertorio meno noto di Enzo, che si intrecciano con i capisaldi che a loro volta possono cambiare per via degli interpreti. Pure la parte cabarettistica si modifica  presentando pezzi nuovi mirabilmente eseguiti dal trio Bove, Limardi, Ardenghi, un tris d’assi che con  sketch e improvvisazione  raccordano  tra di loro le canzoni tenendo alto il ritmo.

I Maestri Enrico Intra e Nando de De Luca hanno regalato momenti indimenticabili come pure gli interventi di Marino Bartoletti, di Silvia Annichiarico e della splendida voce di Ramona Wess, la band è superlativa e diversamente non potrebbe essere, essendo composta da musicisti  che, nel corso dei decenni, hanno condiviso lo splendido cammino di Enzo.

E al Carcano, cosa accadrà? Intanto il 6 giugno e non il 3 del compleanno, poiché sarebbe caduto in concomitanza con la finale Champions dei bianconeri (ma è mai possibili che in questo paese ancora l’agenda sia dettata dal pallone?!) e poi avremo la conduzione sapiente di Marino Bartoletti, grande esperto di sport e di musica, oltre che ammiratore di Jannacci e poi ancora De Luca, Annichiarico, Wess  e più cabaret rispetto al Conservatorio, dove è stato, giustamente,  un po’ sacrificato. E i cantanti? Tutti sempre più versatili ad ogni uscita, ogni volta sanno emozionare coinvolgendo il pubblico perché  riescono a far propri i testi e le musiche del Maestro e lo faranno anche questa volta con 7 canzoni "nuove" o cambiate dall`immenso  repertorio.  Stefano Usini, Michaela Negri, Elena Paoletti, Emilio Sanvittore, Andrea Achilli, Lila Sûlwen Madrigali, Paolo Barillari, Claudio Lupi, Carlo Pastori.

Vogliamo ancora una volta sottolineare il valore della stellare backing band, come sempre sotto la conduzione di Marco Brioschi, con i Maestri:  Sergio Farina, Flaviano Cuffari, Piero Orsini, Paolo Brioschi, Carlo Pastori, e i grandi e ormai immancabili Paolo Tomelleri e Roberto Martinelli.

Come sempre parte dell’incasso verrà devoluto al giornale di strada Scarp de’ Tenis la rivista, organica alla Caritas Ambrosiana,  che si occupa, con grande amore, degli svantaggiati.

Vi  aspettiamo numerosi,  e naturalmente consigliamo di prenotarsi nelle modalità di seguito segnalate, soprattutto per rendere più fluido l’accesso e per avere la possibilità di scegliere posti migliori.

Auguri Enzo!

Info e Prenotazioni:

340 9472554

039 380024

quellicheenzojannacci@gmail.com