ELIAMO - Universi alternativi (Recensione)

ELIAMO - Universi alternativi (Recensione)


06/12/2017 - News di Lunatik

ELIAMO - Universi alternativi

 

Arriva finalmente il nuovo progetto di Eliamo, cantautore e produttore di origini siciliane estremamente talentuoso.

Dopo averci stupito in passato con le opere Intermittent Lights (2013) e Hello World! (2015) di stampo elettronico, estremamente contemporanee e internazionali, ci propone questa volta un album più personale, più caldo, intitolato Universi alternativi.

Più personale e caldo perché rappresenta maggiormente il giovane artista rispetto alle opere passate, a cominciare dalle liriche, completamente in italiano questa volta, per proseguire con le riflessioni regalateci, estremamente introspettive, e concludendo con lo stile sonoro, in cui si possono chiaramente ritrovare le componenti stilistiche di svariati gruppi rock americani e inglesi, probabilmente facenti parte delle influenze di Eliamo.

Universi alternativi rappresenta quindi una rinascita, un strappo nei confronti del passato e un rinnovamento per la carriera del giovane cantautore.

È infatti il rinnovamento dell’artista ciò che si nota maggiormente in questo disco.

L’album è composto da dieci tracce in cui duettano due principali mood, quello romantico-poetico e quello sofferto-critico.

Le canzoni spaziano da pezzi rock più classici ad esperimenti elettronici, da canzoni pop irresistibili, “tremendamente” radiofoniche, a brani sperimentali profondi e toccanti.

In definitiva un album completo, sperimentale, avvolgente, adatto anche ai meno appassionati di pop-rock.