Intervista ad ADD

Intervista ad ADD


27/11/2017 - News di MescaNews

Young Werther’ è il primo album di ADD, cantante e producer italiano. Si tratta di un concept album basato sull’omonimo romanzo di Johann Wolfgang Goethe che unisce le sonorità del nuovo Pop/R&B internazionale vicino all’elettronica all’elettronica alle liriche che si rifanno ai temi del romanticismo,come l’eterna insoddisfazione della vita e la ricerca del piacere nell’oscuro e nell’indefinito. Le 12 tracce del disco sono scritte come lettere,ed ognuna porta avanti il filo della narrazione come nella tradizione di un romanzo epistolare. L’artista si destreggia tra italiano ed inglese con un singolo,Posto Per Me, dedicato alla sua città e alla necessità di dover andare via per trovare un posto che capisca la sua sensibilità artistica.Tutte le tracce sono state scritte e prodotte da ADD,che ha anche curato il mixaggio ed il mastering.

ASCOLTA IL DISCO
http://spoti.fi/2jpTMJC

Abbiamo fatto 4 chiacchiere con l’autore del progetto per conoscerlo meglio.

1) Sei soddisfatto della tua prima fatica discografica?
Molto.Credo che oltre ad essere il compimento di un percorso che ho iniziato 2 anni fa con Jacopo,il mio videomaker nonché mio amico fraterno,e l’inizio di una nuova era per me. Prima ero meno consapevole di ciò a cui andavo incontro approcciandomi ogni volta alla produzione o alla scrittura di un pezzo,mentre fare questo disco mi ha dato un metodo ben preciso che mi ha permesso di concentrarmi più sui dettagli e migliorarli.Poi credo fosse fondamentale segnare un punto fermo in me e nella mia musica,da prendere come riferimento per il futuro oltre ovviamente a dare forte credibilità al mio progetto.


2) Come è nato tutto?
Nei primi mesi di quest’anno,le release dei miei singoli si susseguivano.Siamo andati a Londra a girare il video di Mama Don’t Cry e quell’esperienza la mi ha dato la linfa per tutti i pezzi usciti fino a Maggio,ma arrivato a quel punto ho deciso che tutto il lavoro fatto doveva arrivare ad un compimento,e l’idea di creare un concept album mi ha sempre stuzzicato parecchio, perchè oltre a fare musica leggo parecchio (soprattutto fantascienza),guardo molti film e mi interesso di comunicazione e design. Quest’estate quindi mi sono totalmente immerso nel lavoro e pur riconoscendo di aver davvero messo a repentaglio relazioni e rapporti oltre che la mia tenuta mentale,sono super contento di ciò come è venuto.La cosa davvero figa è che ho imparato tantissimo riguardo a cose con cui non avrei mai immaginato di confrontarmi,e mi ha fatto crescere molto.Credo che il disco oltre a raccontare le mie storie interfacciate a quelle di Werther sia anche,a sua volta,un romanzo di formazione per come è venuto fuori.


3) Sei tu che hai scelto la musica o la musica che ha scelto te?
Ogni tanto questo fatto mi da da pensare. Credo che alla fine dei giochi ognuno è il risultato delle scelte e delle esperienze che vive e questo si riflette nelle sue attitudini.Non credo tanto nel talento, ma più nella forza che serve a sviluppare determinate passioni.


4) Cosa ti aspetti dalle tue canzoni?
Ogni volta che mi siedo per scrivere e produrre, non ho mai aspettative o comunque obbiettivi.Magari penso prima ad un’immagine che mi è venuta in mente e vorrei trasmettere, ma poi lascio fare tutto all’ispirazione e magari in un secondo momento poi riordino le idee buttate giù d’istinto precedentemente. La cosa che spero è che ciò che voglio trasmettere sia compreso a pieno e che qualcuno possa davvero condividere le emozioni che provo io quando scrivo, riflettendo sul perché ho scritto quel determinato testo e quelle determinate melodie per descrivere quello che provo.


5) Progetti futuri?
Innanzitutto sviluppare a pieno questo disco.Abbiamo dei video da girare e delle sessioni live da registrare per far capire al pubblico il mio modo di voler portare la mia cosa dal vivo.In più io sono praticamente sempre in studio, da quando ho chiuso il disco avrò scritto almeno una ventina di pezzi nuovi. Intanto ascoltatevi il disco su Spotify, seguitemi su Instagram e non perdetevi nulla perchè il meglio deve ancora venire.