Sotto la produzione artistica di Zibba esce “Tutto bene”, nuovo album della cantautrice toscana Giulia Pratelli

Sotto la produzione artistica di Zibba esce “Tutto bene”, nuovo album della cantautrice toscana Giulia Pratelli


11/10/2017 - News di QALT

«La collaborazione con Zibba e con tutte le persone che hanno lavorato insieme a me mi ha aiutato a raccontare ancora meglio quello che ho sentito quando avevo ancora bisogno di guardarmi alle spalle un’ultima volta, prima di chiudere la porta. Quando avevo paura di buttarmi e cercavo di osservare le cose da lontano, ma sentivo la voglia di correre, di saltare… di stringere la mano a chi aveva deciso di correre al mio fianco e dirsi che alla fine sarebbe andato tutto bene».

 

Prodotto da Zibba, esce “Tutto bene”, il nuovo album della cantautrice toscana Giulia Pratelli.

 

Il curriculum di Giulia Pratelli è un tutto dire: oltre alla miriade di premi vinti, forse i meriti più importanti di Giulia sono attestati dalla sua collaborazione con tanti artisti del panorama italiano. Fra i vari, potremmo citare la sua partecipazione (dal 2014) al programma di Fiorello “EdicolaFiore”; o, ancora, potremmo dire che Enrico Ruggeri ha scritto (insieme a Luigi Schiavone) il brano “Scegli il meglio” per la cantautrice; Marco Masini, dal canto suo, ha voluto Giulia come opening del suo tour “La mia storia… piano e voce”; ultima, la partecipazione di Zibba al suo nuovo album (sia come direttore artistico che come interprete nel brano “Troppo lontani”), il quale nota Giulia, dopo aver duettato con lei, all'evento “Serenata per Roma” (“Roma incontra il mondo”, a Villa Ada), dove i due dividono il palco con altri artisti quali Dolcenera, Enzo Gragnaniello, Luca Madonia, Stag e Erica Mou.

 

E queste sono solo alcune delle esperienze fatte da Giulia nel suo breve seppure intensissimo percorso in campo musicale.

 

Oggi Giulia ci presenta “Tutto bene” (anticipato dal singolo “Dall’altra parte delle cose”), un album pop che la stessa Giulia descrive così: «“Tutto bene” per me non è solo un disco, è la fotografia di un periodo, di un momento fatto di attese e cambiamenti. Forse non poteva essere altrimenti, forse prendersi un periodo da dedicare interamente alla scrittura può solo portarci a raccontare quello che si sta vivendo».

 

Gli inediti sono tutti scritti dalla stessa Giulia (coadiuvata, nella stesura dei testi, da Marco Rettani); fa capolino, fra i brani, una cover di “Vento d’estate” di Max Gazzè con Niccolò Fabi, qui vestita di una cornice elettronica e un mood teso che la rende ancora più malinconica dell’originale.

 

“Tutto bene” è un album che ruota tutto attorno alla voce di Giulia, strumento principale dei vari brani, eterea ma al contempo forte e decisa.

 

Con questo album Giulia si lascia alle spalle le sue paure grazie alla musica, grazie al canto, grazie alle soddisfazioni che l’arte può dare. E, considerando le tante esperienze che Giulia sta continuando a raccogliere durante il suo percorso artistico, possiamo dire che sicuramente sta andando “tutto bene”, senza neanche bisogno di doverlo sottolineare.