"Spazi di vita scomodi" è il disco d'esordio di Giuseppe Fiori


21/03/2017 - News di Libellula Music

“Spazi di vita scomodi” e' il disco d’esordio di Giuseppe Fiori, bassista di Rezophonic ed Egokid e gia' attivo con innumerevoli progetti artistici. Dieci tracce legate da un filo conduttore e prodotte da Lele Battista, in cui una scrittura cantautorale si unisce a suggesioni rock che partono dagli anni ’70 fino ad arrivare al rock alternativo italiano delle ultime due decadi.

Gli “Spazi di vita scomodi” sono i compartimenti in cui ognuno di noi divide le proprie giornate, settimane, mesi ed anni. Sono la difficolta' di comunicare, di amare, di vivere. Sono i confini subliminali che erigiamo per difenderci, ma anche per dividerci dagli altri, per isolarci, per alienarci. Sono solo nella nostra testa, ma poi diventano parte della nostra vita reale. L'artwork di copertina, ad opera dell'artista milanese Roberta Maddalena Bireau (gia' al fianco di artisti come Paolo Benvegnu o Le Vibrazioni) rappresenta bene questo concetto, con la testa dell'autore di profilo, suddivisa in varie sezioni. Tra gli ospiti del disco, oltre allo stesso Lele Battista, Andy (Bluvertigo, Fluon), Gak Sato (Vinicio Capossela), Tao e Raffaele Fiori (batterista e fratello di Giuseppe).

«“Spazi di vita scomoda” vuole essere in qualche modo un concept – racconta Giuseppe Fiori -. Gli spazi di vita scomodi sono un retaggio adolescenziale, un sentimento di smarrimento che era parte di me durante la composizione di molte canzoni che sono diventate poi parte della tracklist definitiva. I brani sono stati composti in un arco temporale molto ampio, il primo, "Spazio", risale al 2003. Lele e' stato in qualche modo la guida spirituale all'esecuzione, un direttore d'orchestra in studio, mettendo a disposizione le sue esperienze e il suo bagaglio per finalizzare arrangiamenti e stesure. Oltre a lui, sono stato felicissimo di ospitare nel disco diversi musicisti e persone che per me sono importanti, a partire da Andy al sax: sono da sempre stato fan suo e dei Bluvertigo, e la sua presenza mi ha onorato. Lo stesso discorso vale per Gak Sato, thereminista di origini giapponesi, che ha collaborato fra i tanti con Vinicio Capossela. Lo vidi dal vivo per la prima volta al Moonshine, uno piccolo locale di Milano, e feci di tutto per averlo su questo disco. C’e? poi il cantautore milanese Tao, con cui ho suonato per tanti anni in Italia ed Europa a bordo del Tao Love Bus. Infine Raffaele Fiori, mio fratello nonche' batterista di grande talento»

 

Giuseppe Fiori e' bassista, produttore e polistrumentista. Nasce a Milano il 9 settembre 1982 e si laurea in giurisprudenza nel 2012, con una tesi sul diritto d'autore. Dopo innumerevoli esperienze, nel 2013 entra a far parte del progetto rock-umanitario Rezophonic, capitanato da Mario Riso, insieme a grandi nomi della scena alternativa: Caparezza, Cristina Scabbia e Roy Paci, solo per citarne alcuni. Partecipa alle registrazioni dell'ultimo lavoro in studio "Rezophonic III", e al tour che ha percorso tutta l'Italia, spingendosi fino in Russia e in Siberia. Nel 2015 compone e produce la colonna sonora del film "Oltre la Fine" diretto da Giovanni Vaschi, di prossima uscita. Nel 2016 entra a far parte degli Egokid, prendendo subito parte alle incisioni del nuovo album di prossima uscita, il sesto della band. Nello stesso anno si unisce al grande progetto del Rockin'1000 per un concerto allo stadio Orogel di Cesena, con la direzione orchestrale di Marco Sabiu, che diventera' un album edito da Sony Music, in cd e doppio vinile. Ha collaborato in studio e dal vivo con Alessandro Grazian, Fabio Mercuri, La Scapigliatura, Paolo Benvegnu, Garbo, Violante Placido, Tao, e con la storica formazione beat italiana de I Corvi (durante il concerto per il cinquantennale della band). E' autore e conduttore della trasmissione radiofonica "Let's Spend The Night Together", in onda ogni giovedi? sera sulle frequenze di Rock'n'Roll Radio (www.rocknrollradio.it). Dal 2016 fa parte della Nazionale Artisti Tv e Stelle dello Sport, partecipando ad alcune partite amichevoli a scopo benefico. Il suo disco d’esordio “Spazi di vita scomodi”, prodotto da Lele Battista, e' uscito per Discipline/Audioglobe il 17 marzo 2017.

 

Sul web: www.facebook.com/giuseppefioriofficial