• Home
  • /
  • Cinema
  • /
  • Ray Donovan (showtime)
  • /
  • Ray Donovan - stagione 3
Ray Donovan (showtime)

Ray Donovan - stagione 3

Ray Donovan (showtime)


2015 » SERIE |



09/01/2018 di Claudio Mariani
Per la terza stagione c’era il rischio di un calo di qualità, ma ciò non è avvenuto: il prodotto evidentemente è ben rodato e fila via liscio come l’olio.

Altra stagione che si vede, si DEVE vedere in fretta, puro intrattenimento!

A questo giro il -povero- Terry, il fratello più “sfortunato”, è al centro delle vicende, più che mai. Lo avevamo lasciato in una bruttissima situazione alla fine della seconda stagione, e così inevitabilmente lo ritroviamo.

Ray, invece, è sempre più incasinato, e diviene sempre più la boa attorno a cui navigano le vite dei fratelli, e, in parte, del padre e della moglie e figli. Però, stavolta, ed è la novità, sembra che le granitiche fondamenta su cui si basa la sua figura, stiano iniziando a crepitare sotto il peso quasi insopportabile della sua stessa vita.

I nuovi personaggi della stagione sono il magnate Andrew Finney e sua figlia Paige, una rediviva e convincente Katie Holmes, vera sorpresa del cast: bellissima ed inquietante, parzialmente sfigurata dal vistoso apparecchio per i denti. Diviene anche lei una fondamentale pedina nello scacchiere della serie.

Sempre un’ottima sceneggiatura per una serie che rimane ad un livello altissimo. Una considerazione: a tratti le vicende della famiglia di Ray fanno pensare che se Shakespeare fosse vissuto oggi e avesse avuto voglia di cimentarsi nel mondo delle Serie TV…probabilmente avrebbe narrato delle vicende molto simili a queste qua.

 

COSA FUNZIONA: l’assoluta drammaticità delle vicende, e i colpi di scena

COSA NON FUNZIONA: ad essere pignoli, come mai in ogni santa inquadratura suona il cellulare di Ray?



Ray Donovan (showtime) Altri articoli