• Home
  • /
  • Cinema
  • /
  • Bates Motel (a&e)
  • /
  • Bates Motel - stagione 1
Bates Motel (a&e)

Bates Motel - stagione 1

Bates Motel (a&e)


2013 » SERIE | Drammatico



19/05/2017 di Claudio Mariani
Con un’operazione simile a quella fatta col serial-prequel di Hannibal, si è arrivati anche a scomodare uno dei più grandi “cattivi” della storia del cinema, in questo caso addirittura d’ “autore”. Preceduta da dei tentativi falliti, sia come serial che come film, con questa serie la A&E (network un po’ defilato rispetto ai grandi produttori di serie, HBO e Netflix su tutti) ha trovato la chiave giusta per ritirare fuori il personaggio di Norman Bates, reso famoso quasi sessant’anni fa da Psycho, capolavoro di Hitchcock.

Una stagione riuscita discretamente, sia per la caratterizzazione del personaggio principale, magistralmente interpretato dal giovane Freddie Highmore, ma anche per il personaggio co-protagonista, una Norma Bates -manco a dirlo, la madre- interpretata in maniera inquietante da Vera Farmiga. Inquietante perché riesce a trasmettere manie e ossessioni compulsive della protagonista in maniera perfetta.

Uno dei punti di forza di questa stagione, e del serial in generale, è l’ambientazione, sapientemente ri-portata al giorno d’oggi, ma mantenendo il senso claustrofobico del film originale: dalla ricostruzione del motel alla scelta della località decisamente grigia su un oceano sempre in tempesta. In genere anche il ritmo e le storie che inevitabilmente fanno da corollario reggono abbastanza bene. Ciò che si riesce a percepire pienamente è il rapporto morboso tra la madre e il figlio assassino, vero fulcro della storia.

Uniche pecche sono gli attori e forse le parti di contorno (il fratello Dylan e il poliziotto Romero su tutti), forse fuori ruolo, o comunque poco interessanti anche se a tratti fondamentali per la storia, e una troppo faciloneria nel liquidare o risolvere delle questioni che oggettivamente sarebbero molto più complicate nella vita reale.

Anche se spesso non è facile scontrarsi con i giganti, alla fine questa stagione è un buon prodotto che promette bene per quelle successive.

COSA FUNZIONA: il rapporto tra Norman e Norma, e la recitazione dei due protagonisti.

COSA NON FUNZIONA: alcuni fatti si “risolvono” troppo facilmente…